Scuole chiuse da una settimana per le perdite nell’impianto di riscaldamento.

Lo stop alle lezioni deciso martedì 9 gennaio. I tecnici di Acosì al lavoro da giorni.

0
565

C’è attesa ad Arquata per la riapertura delle scuole d’infanzia “Marè” ed elementare “Giovanni Pascoli”, chiuse da martedì 9 gennaio a causa di una serie di perdite nell’impianto di riscaldamento. Da una settimana i tecnici di Acosì (gruppo Acos) sono al lavoro nel plesso di via Regonca. Sono state scoperte, oltre alla prima, ulteriori perdite nelle tubazioni in altre parti dell’edificio delle scuole. Una perdita interessava la biblioteca civica, chiusa al pubblico, e l’aula magna delle scuole. Venerdì sono proseguite le verifiche sul funzionamento dell’impianto, riavviato per comprendere se le aula si riscaldavano o meno. La riapertura delle scuole però è stata ancora rinviata. Gli alunni delle elementari continuano a seguire le lezioni attraverso la didattica digitale integrata dalle 9 a mezzogiorno. Già a metà dicembre il gruppo di opposizione Noi per Arquata aveva presentato un’interrogazione sul malfunzionamento del riscaldamento.