Da Grondona a Carrega, passando da Cantalupo e Sisola

Cosa fare nell’ultimo fine settimana di agosto nelle Valli

0
690

Sisola

Aspettando San Bartolomeo, questa sera giovedì 23 agosto,  nella piccola frazione di Rocchetta Ligure, si disputerà il “Torneo di calciobalilla” per piccini adulti e senior. Saranno premiati i primi classificati di ogni categoria. Domani 24 agosto si festeggia il santo patrono San Bernardo: alle ore 17 messa con processione, al termine “benedizione dei bambini” e,  seguire lotteria e rinfresco. I festeggiamenti proseguiranno alle ore 21, con le danze sulle note dell’orchestra  Simpatia.

Grondona

Da venerdì 24 fino a domenica 26 agosto  si svolgerà presso il Campo Sportivo E. Garrone, la 32° sagra della Capra e della Fersulla, una delle sagre più longeve del territorio.  Come ogni anno tanti volontari impasteranno, friggeranno e farciranno in modalità salata o dolce, le frittelle di pasta di pane, specialità tipica della Valle Spinti. Ma non solo fersulla, nello stand, anche al coperto, utile in caso di maltempo, si potranno gustare gli squisiti ravioli rigorosamente a mano.  Ma da quest’anno, su prenotazione è anche possibile scegliere un menù senza glutine telefonando a Simona al 338  5815709.

Per i più piccoli, anche quest’anno ci sarà il Capra Camp, una zona dove i bambini potranno giocare in tranquillità. Si cena dalle 19, poi la serata prosegue con musica e balli.

Cantalupo Ligure

Domenica 26 agosto al Palazzetto dello Sport si svolgerà dalle ore 17, la “Festa della trebbiatura”. Per l’occasione, sulla piazza oltre alle bancarelle,  ci sarà un’esposizione di modellini agricoli e di trattori d’epoca. Per le ore 20 è prevista una  grigliata e, dopo cena, si canta e si balla. Prenotazione tavoli 335 1458297.  In caso di maltempo la manifestazione si terrà al coperto.

  • Come ormai da qualche tempo, in occasione degli eventi, i commercianti di Cantalupo hanno addobbato il paese a tema. Ecco alcune vetrine allestite.  

 

Carrega Ligure

E’ prevista per domenica 26 agosto un’ escursione nei boschi che circondano il più piccolo paese della Valle per numero di abitanti, ma il più grande per estensione.              Ad accompagnare sarà  Mario Calbi, esperto di natura  e autore del libro “Le orchidee spontanee della Liguria” . Il ritrovo è alle ore 9.30 nella piazza.Info e prenotazioni: Guardiaparco Giacomo Gola (cell 335.6961784; email [email protected])

Cartassegna frazione di Carrega Ligure

Nell’ambito degli incontri “Appennino racconta”,  sabato 25 agosto, le Aree protette dell’Appennino Piemontese propongono una serata  dedicata ai pipistrelli, in occasione della European Bat Night, con una relazione e una escursione a cura del dottor Roberto Toffoli, ricercatore e consulente faunistico dell’Ente finalizzata alla conoscenza e al riconoscimento in natura di questi piccoli animali. Il relatore è anche autore della pubblicazione del Parco Capanne di Marcarolo dal titolo “I Chirotteri“,  che riassume e illustra i risultati di  molti anni di studi.  I comportamenti umani possono influire negativamente sulla sopravvivenza e la conservazione della flora, della fauna e degli habitat; i pipistrelli possono essere adottati come esempio emblematico del possibile disequilibrio ambientale.  Il programma prevede: alle ore 21 breve relazione sui pipistrelli (riconoscimento, ecologia, etologia, tutela e conservazione) alle ore 22 escursione con il bat-detector per osservazione e riconoscimento specie.  Info: Guardiaparco Giacomo Gola  335.6961784 ; [email protected] )

Pallavicino

I SurotiAl rifugio dei Piani di San Lorenzo, domenica 26 agosto, alle ore 15, in scena la commedia comica dialettale Ândà e gnì con Rosanna â l’è tut un rûsì, protagonista la Compagnia teatrale I Suroti, con la partecipazione dei Cantur di Montemarzino.

Fontanachiusa

Fabio Paveto

Nella piccola e bella frazione di Carrega Ligure, che sorge a circa 1000 metri sul livello del mare, domenica 26 agosto, pomeriggio e sera “Giro delle aie”, cena e ballo con la musica tradizionale delle Quattro province. Alla fisarmonica Fabio Paveto.