Carrega, ci si mette anche la neve: il paese isolato da 22 mesi.

Le precipitazioni ostacolano il cantiere per la riapertura della strada provinciale 147.

0
1189
Il cancello installato a Carrega lungo la strada 147

L’amministrazione comunale di Carrega chiederà un incontro urgente alla Provincia per conoscere le tempistiche del cantiere per la riapertura della strada 147. Il 1° maggio si avvicina rapidamente e quel giorno saranno due anni dalla chiusura della provinciale per via della frana. I lavori per rimuovere i 5mila metri cubi di roccia sono iniziati solo nel luglio dello scorso anno e sono finiti a fine ottobre, quando in molti pensavano a una riapertura imminente. Invece, è arrivato anche marzo e la messa in sicurezza del tratto di 100 metri a valle della frazione di Connio è ancora in corso. Devono infatti essere installati cancelli, semafori e sbarre oltre ai sensori sulla frana, per i quali serve l’elettricità. Per quest’ultima il cantiere è partito solo da poco: Enel deve portare l’energia sul posto con un cavo lungo 700 metri ma la neve caduta nei giorni scorsi ha creato inevitabili problemi e impedito la prosecuzione dei lavori. Ci sono poi i detriti caduti nelle scorse settimana dal versante sulla barriere, che hanno causato un danno alle reti di 100 mila euro, soldi già stanziati dalla Provincia. Per questo il Comune vuole avere delucidazioni su alcune tempistiche del cantiere.