Cassano: “Entro fine marzo lo statuto per tutelare Gavazzana”.

La promessa del sindaco Busseti dopo l'interrogazione delle opposizioni. Attesa la nomina del pro sindaco e dei due consiglieri gavazzanesi.

0
336
Il municipio di Gavazzana

Entro marzo il Consiglio comunale voterà il nuovo statuto con le modifiche richieste dai gavazzanesi”. Parola di Sandro Busseti, sindaco del nuovo Comune di Cassano Spinola, nato dalla contrastata fusione con Gavazzana il primo gennaio 2018. A novembre, il Consiglio comunale stava per approvare una bozza del nuovo statuto, privo però di quanto previsto nell’accordo del 2015 tra le due amministrazioni comunali, alla base della fusione, cioè la municipalità di Gavazzana, costituita da un pro sindaco e da due consiglieri eletti dai gavazzanesi, con poteri consultivi, come prevede il testo unico degli enti locali. In caso di approvazione, ogni atto del Comune che riguarda Gavazzana deve essere valutato da queste figure, che esprimono un parere non vincolante.

Sandro Busseti

Un iter che a qualcuno, nell’amministrazione comunale in carica, non deve essere piaciuto, tanto da essere stato segretamente eliminato dalla bozza dello statuto comunale. Le rimostranze delle opposizioni fecero saltare l’approvazione e a dicembre a Gavazzana si tenne un’accesa assemblea pubblica, nella quale la maggioranza consiliare di fatto accusò la segretaria comunale, Domenica La Pepa, apertamente contraria alla municipalità, di aver modificato la bozza. L’assemblea, tra le proteste dei gavazzanesi, si concluse con la promessa del sindaco di nominare il pro sindaco e i due consiglieri, su proposta dei gavazzanesi, e di far votare a breve il nuovo statuto comunale con la municipalità. Passato un mese in silenzio, le opposizioni, con i consiglieri Marco Traverso, Anna Maria Bergo e Manuela Massone, avevano presentato un’interrogazione per conoscere le reali intenzioni dell’amministrazione comunale. Dopo l’incontro della scorsa settimana con tutti i gruppi consiliari, il sindaco ora annuncia l’ok allo statuto entro marzo.