Elezioni comunali: ecco gli sfidanti in vista del voto del 26 maggio.

Si voterà a Fraconalto, Voltaggio, Bosio, Parodi, San Cristoforo, Tassarolo: i nomi dei candidati sindaci e le liste.

0
2075
elezioni urna

Quasi tutta la Val Lemme andrà al voto il 26 maggio per rinnovare sindaci e Consigli comunali, tranne Carrosio, Gavi e Francavilla Bisio. Oggi, alle 12, è scaduto il termine per presentare le candidature. A breve ci sarà l’ok alle liste da parte della prefettura.  Il paese più grande che andrà al voto è Bosio, che come cinque anni fa non vedrà alcuna sfida poiché si presenta solo la lista della maggioranza uscente guidata anche stavolta da Stefano Persano. Con lui, in lista alcuni volti nuovi, come Maurizio Citron, presidente della Pro loco.

A Fraconalto la sfida sarà ancora tra il primo cittadino uscente, Francesco Di Vanni, e Adriano Bavastro, capogruppo di minoranza. La presentazione della seconda lista è stata importante per evitare problemi con il quorum per via dei molti residenti all’estero. Con Di Vanni si presentano Mauro Repetto, Andrea Guido, Maria Giuseppina Bisio, Enrico Campora, Francesca Vallarino, Ilaria Fragomeni, Massimo Edoardo Barbieri, Andrea Mario Costa, Andrea Barbieri, Giuseppina Ferrari. La squadra di Bavastro è composta da Antonio Lerici, unico consigliere uscente Mauro Bisio, Paola Traverso, Paolo Repetto, Pasquale Cavo, Enrico Bagnasco, Massimo Volpe.

Il municipio di Voltaggio
Il municipio di Voltaggio

A Voltaggio stavolta nessuna terza lista e il confronto sarà solo tra il primo cittadino, Michele Bisio, e il capogruppo di minoranza Giuseppe Benasso. La maggioranza propone per il Consiglio comunale Carlo Massa, Giovanni Battista Bisio, Alessandro Bucich, Giuseppe Canepa, Mauro Di Benedetto, Valentina Mossetti, Giovanni Ottonello, Nicoletta Raggi, Federico Rossini, Federico Sassetti. Benasso punta su Anna Teresa Bisio, Corrado Bisio detto “Crovi”, Maurizio Bisio, Fabio Cavo, Maria Assunta Guido, Angelo Repetto, Lorenzo Giovanni Repetto, Luigi Repetto detto “Gigio”, Mario Traverso detto “Pedro”, Lucia Vieste detta “Rive”.

Un’immagine di Parodi dall’alto

Sfida inedita a Parodi Ligure. Bruno Merlo, rieletto nel 2014, stavolta fa spazio ai giovani proponendo la candidatura di Carolina Ruzza, 29 anni, gaviese residente a Cadepiaggio e figlia dell’ex sindaco di Gavi Enrico Ruzza. La squadra sarà composta da Bruno Merlo, Alfredo Barisione, Elio Bricola, Giuseppe Calcagno, Matteo Calcagno, Michele Calcagno, Diletta Maria Divano, Alessandro Grosso, Cesare Mauro Gualco ed Emanuele Repetto. Ivo Gualco, tra l’altro volontario della Cri di Gavi, invece si presenta con Corrado Repetto, Valter Gualco, Marta Angelone, Giancarlo Collovati, Francesca D’Amato Morgese, Andrea Gualco, Andrea Pestarino, Luca Poggi, Gianluigi Repetto, Ferruccio Repetto.

A San Cristoforo Monica Ghio ha ceduto il posto di candidato sindaco a Fabio Ferrari, suo vice in questi cinque anni. Con loro chiederanno la conferma ai cittadini Monica Ghio, Elio Ghio, Luana Bianchi, Alessandro Biorci, Stefano Brengi, Marco Brozzo, Silvana Tancredi, Cristina Pozzi, Camilla Dameri, Alessandro Tacchino. A contendere la guida del Comune a Ferrari sarà Martina Bagnasco insieme a Paola Ferrari, Ottavio Pasqua, Fabio Vignolo, Andrea Bianchi, Sara Ghiara, Paolo Scotto, Roberto Gallo.

A Tassarolo scende in campo Giuseppina Scaccuto, produttrice del Gavi e titolare di Mine Wine, che sfiderà il sindaco uscente Paolo Castellano. Con l’imprenditrice ci saranno Roberto Ferdinando Gualco, Stefano Bruno, Fabrizio Ricci, Massimiliano Scotton, Maria Elisabetta Ferrando, Gian Luigi Merlano, Lauretta Bergaglio, Domenico Sambuco e Angela Perri. Castellano chiede la conferma insieme a Claudio Pernumian, Maria Amalia Gemme, Gian Luigi Traverso, Rita Patrizia Pedemonte, Gian Piero Alessandro Soro, Roberto Bergaglio, Umberto Maria Zoli, Virginia Persi, Fulvio Ferrari, Michela Magnone.