Enrico Bussalino, un valborberino a Palazzo Lascaris.

Sono quattro gli alessandrini che entreranno in Consigio regionale. Fuori Cucinella e Storace.

0
120

Ce l’ha fatta Enrico Bussalino ad entrare nel Consiglio regionale del Piemonte guidato ancora una volta dal Presidente Alberto Cirio, rieletto con il 56,13% delle preferenze. Per completezza d’informazione, Gianna Pentenero, candidata del centro sinistra ha ottenuto il 33,54% dei voti e Sarah Disabato del Movimento 5Stelle il 7,68.

Tra i 24 Consiglieri regionali del Piemonte eletti nella coalizione di centrodestra composta da Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, Noi Moderati e lista civica Cirio Presidente, 5 anni, c’è dunque anche Enrico Bussalino.

Classe 1977, laurea in Scienze Politiche, Bussalino ha ricoperto dal 2009 a oggi, la carica di sindaco a Borghetto Borbera. Successivamente è stato nominato Presidente della Provincia di Alessandria.

Candidato per la Lega a sostegno di Cirio, Bussalino, con 4348 preferenze entrerà in Consiglio regionale insieme agli alessandrini, Federico Riboldi di FdI, Domenico Ravetti del Pd e Pasquale Coluccio del Movimento 5Stelle.

Non ce l’ha fatta invece Nicoletta Cucinella detta Cuci, che ha ottenuto 987 preferenze, di cui più della metà ad Arquata Scrivia dove vive e ricopre la carica di vice sindaco.

Neppure l’ex sindaco di Rocchetta Ligure, Giorgio Storace ha centrato l’obiettivo racimolando poco più di 900 voti, per la precisione 903. In Val Borbera, da Carrega a Vignole lo hanno scelto in 155.