Ferrovie: tornano a viaggiare i treni dopo il lungo lockdown.

Da domani, 3 giugno, in Piemonte “il numero di treni in circolazione passa da 401 a 556 al giorno, il 73% della normale programmazione”.

0
197

Torna verso la normalità il traffico ferroviario dopo il lungo periodo di quasi totale sospensione del servizio che aveva portato, tra l’altro, all’isolamento di Novi Ligure. Da domani, 3 giugno, come annuncia la Regione, Trenitalia farà circolare nei giorni feriali dal lunedì al venerdì “circa 150 treni in più, arrivando al 73,2% della normale programmazione. Il numero di treni in circolazione passa da 401 a 556 al giorno”. Ecco le novità. Treni regionali: – sulla Alessandria-Acqui-Savona aggiunto un treno a metà mattina tra Acqui e Alessandria (10276) e prolungato sull’intera tratta il treno in partenza da Alessandria alle ore 17.40 (10289), prima limitato ad Acqui; – lungo la Alessandria-Arquata-Genova ripristinato il servizio che precedentemente era sospeso; – sulla Alessandria-Voghera aggiunti 6 treni nei giorni festivi; – per la Asti-Alessandria ripristinato il servizio che precedentemente era praticamente sospeso (erano programmati solo due treni);

La stazione ferroviaria di Novi Ligure

– per la Chivasso-Casale-Alessandria ripristinato il servizio orario con l’aggiunta di 15 treni;inserito anche il collegamento Casale-Alessandria con arrivo prima delle 7.30; – Alessandria-Mortara-Novara aggiunti 5 treni nei giorni feriali (tra cui i primi arrivi ad Alessandria alle 7.15 e 8.15 e la partenza da Alessandria alle 20.45). Per i Treni Regionali Veloci lungo la Torino-Genova, “completato il servizio festivo, i treni di rinforzo sono previsti nella fase successiva”. Verso la Lombardia, Trenord, gestore della rete ferroviaria lombarda e della linea Alessandria-Milano, annuncia che, sempre da domani, “il servizio ferroviario della Lombardia tornerà a offrire il 100% dei posti del periodo pre-Covid. Ogni giorno feriale, circolerà circa 1 milione di sedili; tuttavia, secondo le disposizioni sul distanziamento, se ne potrà occupare solo la metà. La segnaletica a bordo indica ai viaggiatori quali posti si possono utilizzare”. Tutti i dettagli sulle modifiche previste dal 3 giugno sono disponibili sul sito trenord.it e sull’App Trenord.