Il 2019 porterà maggiore sicurezza lungo la strada provinciale 161 della Crenna, in località Valle, a Gavi. Lo assicura il vicesindaco Nicoletta Albano. Il tratto di strada tra il convento di Valle e l’incrocio per Pratolungo è notoriamente pericoloso poiché, nonostante il limite dei 50 km orari, le auto transitano a velocità elevate, in presenza di numerosi incroci. Uno di questi è quello per il centro commerciale Il Forte. Al momento dell’inaugurazione, nel 2002, la costruzione della rotonda sarebbe dovuta toccare al titolare dell’area commerciale, come è avvenuto per tutti i centri commerciali della zona. A Gavi, invece, la richiesta non venne presentata è l’incrocio è rimasto senza rotatoria, quindi molto pericoloso. Da quando, nel settembre del 2017, si è verificato l’ennesimo incidente mortale lungo il rettilineo, i residenti hanno chiesto a gran voce anche la rotonda anche per limitare la velocità degli automezzi.

Il pericoloso incrocio del centro commerciale

I lavori della rotonda – spiega ora Albano – partiranno nel 2019”. Saranno finanziati con una quota del milione di euro che il Comune ha ottenuto dal Terzo valico. “In questo momento – spiega Albano – stiamo assegnando la progettazione ai professionisti per i tre interventi finanziati dal milione di euro del Terzo valico, peraltro non ancora accreditato, ma lo inseriremo comunque nel prossimo bilancio di previsione 2019”. Gli altri due progetti sono l’asfaltatura del piazzale della ex cava all’ingresso di Gavi e la sistemazione della strada delle Colombare, molto contestata poiché si teme sia utile soprattutto al futuro villaggio turistico previsto a Villa Torlonia.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNiente botti a Capodanno. Il sindaco fa appello alla prudenza
Articolo successivoBrindisi di San Silvestro nell’Ovadese