Novi Ligure saluta Riccardo Moro, grande gelataio novese

0
1367

 

E’ morto stamattina a causa di un grave malore, Riccardo Moro, contitolare con la moglie Cinzia Pianezza del Caffé Gel di Novi Ligure.

Diventato noto per la sua grande passione per la preparazione del gelato artigianale, è stato pluri premiato nei concorsi e nelle manifestazioni per gelatai professionisti in tutta Italia. Aveva conseguito recentemente, dalla rivista “Gambero d’oro”, il riconoscimento dei “3 Coni” che si tributa alle migliori gelaterie italiane.

Eppure Riccardo Moro cominciò la sua carriera come agente della Polizia di Stato, ma il richiamo per le preparazioni e gli studi sui gelati di alta qualità è stato evidentemente più forte. L’improvvisa morte ha sorpreso tutti. Moro era una persona molto benvoluta, amante e competente di calcio. Infatti ha allenato in passato anche alcune squadre giovanili del Derthona. Ieri verso l’una, dopo aver chiuso il locale, era salito a casa, nell’appartamento del palazzo soprastante il Caffé gel. Poi si è sentito male e i familiari avevano immediatamente avvertito il 118. Soccorso da un’ambulanza, in un primo momento è stato trasportato all’ospedale San Giacomo, ma l’aggravarsi delle sue condizioni avevano indotto i medici a trasferirlo ad Alessandria, dove è morto meno di 24 ore dopo il ricovero.  Lascia la moglie Cinzia Pianezza e i figli Gabriele e Valerio.

Al momento non è ancora stata fissata la data del funerale.

5/11/2018