Pernigotti. La Città al Governo: “Fate presto”

0
252

I Capigruppo  del Consiglio comunale di Novi Ligure all’unisono chiedono al Governo di mettere in atto con urgenza e comunque entro il 5 febbraio, giorno in cui ci sarà un nuovo incontro al Ministero del lavoro per discutere la vertenza Pernigotti,  qualsiasi azione legislativa per consentire l’applicabilità della proposta di legge, a tutela dei marchi delle aziende storiche. La proposta presentata la scorsa settimana da  Federico Fornaro, Bersani ed Epifani, se approvata, consentirebbe di evitare la trasmigrazione del marchio Pernigotti indissolubilmente legato al territorio novese, in Turchia, patria dei proprietari dell’azienda, che vorrebbero delocalizzare l’azienda, cessando così l’attività iniziata nel lontano 1860 e, se così fosse  200 famiglie resterebbero senza lavoro.

Alla  seduta consigliare, che si è svolta il 28 gennaio, hanno partecipato Martina Sciutto e Daniele Gualco (PD), Carmine Cascarino (20 x Novi), Fabrizio Gallo (Movimento 5 Stelle), Marco Bertoli (Lega Nord) e Maria Rosa Porta (Movimento Civico Popolare – X Novi).

“Abbiamo chiesto in conferenza dei capigruppo  – dice Fornaro – che venga calendarizzata subito in Aula a febbraio o che si discuta in sede legislativa in commissione Attività Produttive la  proposta di legge sulla salvaguardia dei marchi storici. Si tratta di una proposta di un solo articolo e ho motivo di sperare in una risposta positiva nei prossimi giorni”.