Premiato dal Comune di Serravalle Sergio Dellalibera

Una grande esperienza maturata “sul campo”

0
978
Sergio Dellalibera riceve dal sindaco Alberto Carbone l'onorificenza

“Serravalle Scriva, il tuo paese, non poteva non consegnarti questo riconoscimento che va ai tuoi meriti di uomo di sport, ma soprattutto ai valori che hai saputo trasmettere a tantissimi ragazzi e a tante persone”-.

Con questa motivazione, l’altro giorno il Comune di Serravalle ha voluto donare una targa di riconoscimento a Sergio Dellalibera, 77 anni, di cui oltre 50 dedicati alla società calcistica Libarna, prima da calciatore e poi come massaggiatore. Da 10 anni mette però a disposizione le sue capacità anche al servizio della locale squadra di basket.

L’emozione lo rende forse apparentemente introverso, ma la sua grande e disinteressata generosità è ben conosciuta da tutti, specialmente dai genitori che gli affidano sempre con fiducia i propri ragazzi. È uomo di poche parole, Sergio Dellalibera. Un gentleman di altri tempi, sempre cortese, prodigo di consigli, forte della sua esperienza maturata “sul campo”.

“Per tutti noi Sergio ha rappresentato e rappresenta in senso positivo una comunità che fa dello sport – ha detto il vicesindaco di Serravalle Marco Freggiaro -. Incarna un grande valore sociale perché questo è il senso vero che va riconosciuto allo sport in generale”.

Le tante persone intervenute nella sala comunale: ex atleti, allenatori e dirigenti attuali e di tempi lontani, gli hanno espresso gratitudine per una vita spesa soprattutto in favore dei giovani. Tra i presenti, parte del grande Libarna della stagione 1989 – 90 che vinse il campionato di Promozione per accedere all’Interregionale, dal mister Armenti, al portiere Cravera, a Mura, Pellegrino, Ferrari, Roveda, Zoli e l’indimenticabile bomber Tommaso Talarico. Un ricordo particolare da parte del presidente del Libarna Mauro Forlini è andato a Sergio Bosso che per molti anni è stato dirigente della società rosso/blu.