Un arresto a Novi per spaccio di cocaina.

In manette un marocchino già denunciato in passato per lo stesso reato. L’operazione seguita dai carabinieri

0
907

I carabinieri di Novi Ligure hanno arresto Bouabid Ez Zohayry, marocchino 43enne per detenzione e spaccio di stupefacenti. Rilevato un viavai di persone presso il domicilio dell’uomo, già noto come spacciatore e già denunciato in passato per lo stesso reato, lo hanno osservato e seguito per un po’ di tempo, fino a quando, notate delle circostanze sospette, lo hanno fermato.

Sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 305 euro in contanti, in relazione ai quali non ha saputo fornire alcuna plausibile giustificazione, e di otto involucri di cellophane trasparente contenenti cocaina, del peso complessivo di oltre cinque grammi, un bilancino di precisione e due carte di credito utilizzate dallo stesso per fare uso di sostanze stupefacenti. Il marocchino è stato tradotto presso la casa circondariale di Alessandria su disposizione della Procura della Repubblica di Alessandria per la convalida dell’arresto.