Un piano vaccinale che consentirà ai ristoranti della Val Borbera e Spinti di diventare Covid-free

0
153
Val Borbera - Foto Adriano Giraudo

Un piano vaccinale da svolgersi in un unico centro per tutti i ristoratori e albergatori dell’Associazione delle Valli Borbera e Spinti. L’iniziativa parte dal vice sindaco di cantalupo Ligure, Enrico Quaglia che ha proposto all’ASL di Alessandria ed il piano è stato approvato dal dottor Barresi.

Le vaccinazioni si terranno nei giorni 8 e 10 giugno presso il Palazzetto dello sport di Cantalupo Ligure

Il presidente Michele Negruzzo alla presentazione dello scorso anno

L’idea – spiega il presidente Michele Negruzzoha riscontrato il nostro entusiasmo perché la voglia di ripartire e di proseguire il lavoro in sicurezza passa dai vaccini. La nostra  di fatto è  una grande azienda presente nel territorio dell’alta Val Borbera, è un territorio a vocazione turistica e per questo è necessario procedere celermente con i piani vaccinali nelle zone turistiche come la nostra.  Ad Enrico Quaglia abbiamo anche espresso la richiesta di allargare il progetto ad altre attività il cui contatto con il pubblico sia particolarmente elevato. Ringraziamo il vice sindaco Quaglia e il dottor Barresi per averci reso partecipi di questa meravigliosa iniziativa e per aver approvato, supportato e concretizzato questo progetto in cui abbiamo creduto fin dall’inizio. Ringraziamo anche gli associati nelle persone di Stefano, Carla, Serena, Mino e Carlo, per essersi mossi sul territorio prendendo i contatti con le attività. Non nascondiamo che è con fierezza e orgoglio che possiamo dire che dal 10giugno saremo la prima Associazione Albergatori e Ristoratori Covid-free e che la Val Borbera, intesa nelle sue attività commerciali, sarà una delle prime valli ad essere Covid-free”.