Val Borbera, Cosola. Ben arrivata Viola!

La bimba è nata il 25 maggio scorso e vive in alta Valle con mamma Ilaria e papà Francesco.

0
3102
Viola con la mamma Ilaria

Già la notizia della nascita di un bimbo è una bella notizia, lo è ancor di più se il lieto evento si verifica in una Valle dove la decrescita demografica è una piaga da anni.

Cosola, la bella frazione di Cabella Ligure ha un nuovo abitante, anzi una nuova abitante. Lei si chiama Viola ed è nata il 25 maggio scorso. I genitori di Viola, Ilaria  e Francesco hanno scelto questo paesino adagiato sui monti appenninici per la qualità della vita. “Francescoracconta Ilaria – è originario di Cosola mentre io arrivo da Genova”. Nella città della lanterna Ilaria faceva l’educatrice in una scuola paritaria pubblica.

Viola con Giorgio, l’abitante più anziano di Cosola

“Ero precaria e, dopo il lockdown la scuola ha chiuso. Era comunque una vita complicata. Francesco ed io avevamo deciso di abitare a Borghetto, lui lavorava già in Val Borbera in un’azienda di servizi, io per raggiungere la scuola mi alzavo all’alba e dopo un viaggio, che a me sembrava infinito, dovevo infatti prendere la macchina fino ad Arquata, poi il treno e lo scooter ancora, finalmente arrivavo in classe. Quando la scuola ha cessato l’attività, invece di fare domanda per cercare un altro incarico e continuare ad essere l’eterna precaria ho deciso con mio marito, che forse era opportuno trasferirci a Cosola, dove del resto passavamo già la maggior parte del nostro tempo libero. Qui abbiamo una casa, due cavalli e tanti amici. Gli abitanti di Cosola sono gentili e affettuosi. In paese ci sono altri tre bambini, anche se un po’ più grandicelli e due fratellini nella vicina località di Capanne di Cosola. Vivere in alta val Borbera è fantastico, il cielo azzurro, il verde dei campi, la flora, la fauna, il sole caldo dell’estate e la neve d’inverno. E, da quando è nata Violetta, la vita è davvero straordinaria”.

Foto: Massimo Sorlino