La tre giorni di Di Gavi in Gavi prende il via stasera, venerdì, a Libarna, nel sito archeologico serravallese, dove alle 18,30, nell’anfiteatro, si terrà “Archeoricette e altre storie” narrazione archeologica di Generoso Urciuoli dedicata al cibo dei nostri antenati. Saranno ricostruite la tavolozza alimentare e le abitudini legate all’alimentazione. Dalle 19,30 l’archeoaperitivo con prodotti della tradizione in abbinamento al Gavi Docg. A seguire, la conferenza spettacolo sul cinema di Steve Della Casa e Efisio Mulas di Hollywood Party (programma di Rai Radio3) dal titolo “Ercole alla conquista degli schermi”.

Uno sciorcio di Libarna
Uno sciorcio di Libarna

Domani Ravioli sotto le Stelle a Gavi: dalle 19 ravioli e vino serviti dalla pro loco nel centro storico e dalle 22, il concerto di Paolo Bonfanti nella Corte delle Chiacchiere. La giornata clou di Di Gavi in Gavi sarà domenica. Si comincia con la Gavilonga, al mattino, dalle 9,15, a Monterotondo di Gavi, organizzata dai Cavalieri del Raviolo. Nel pomeriggio, a Gavi, l’apertura dei cortili dalle 15,30: in programma gli spettacoli di cucina con gli chef più famosi del Piemonte e, nei sei cortili aperti nell’occasione, i prodotti delle 11 pro loco del comprensorio del Gavi dcog saranno abbinati al grande bianco piemontese. A giudicare l’abbinamento migliore sarà lo chef Carlo Cracco, ospite d’onore della manifestazione organizzata dal Consorzio tutela del Gavi. La premiazione alle 17,30 sul palco allestito davanti alla chiesa parrocchiale. La festa proseguirà alle 20,30 in otto aziende del Gavi docg (La Cadriaia, La Zerba, La Bollina, Ghio Roberto vigneti Piemontemare, Il Rocchin, La Chiara, La Raia, Villa Sparina), che apriranno le loro cantine ai turisti con eventi e degustazioni per festeggiare la vendemmia in arrivo. Info su www.consorziogavi.com

Carlo Cracco

Nel fine settimana in Val Lemme non mancheranno altri eventi enogastronomici. Domani, sabato, cena a base di ravioli al passo degli Eremiti (Bosio), sotto il monte Tobbio, stasera con la pro loco bosiese. A Monterotondo, invece, serata in ricordo di Luca Cuffari, il giovane volontario della Croce Verde di Arquata Scrivia scomparso nel 2004 a 21 anni. “In ricordo di Luca” propone la cena dalle 19 con la musica del gruppo Beethoven e lo spettacolo pirotecnico. L’incasso sarà devoluto alla costruzione di acquedotto in Salvador.

Evento dedicato alla scoperta dei pipistrelli stasera a Tagliolo Monferrato. Il Parco dell’Appennino Piemontese, in occasione della European Bat Night, propone uan serata a pagamento (5 euro) con la partecipazione del ricercatore Roberto Toffoli che alle 21, nel salone comunale, relazionerà sui pipistrelli e alle 22 guiderà l’escursione nel castello del paese per l’osservazione e il riconoscimento dei piccoli animali. Informazioni: 335-6961792; [email protected]

Il Forte di Gavi
Il Forte di Gavi

Spazio anche per l’arte e la storia. Domani mattina, nel Forte di Gavi, apre la mostra dal titolo “Il Forte in armi: armi bianche italiane dal XV al XIX secolo”, allestita dal Polo Museale del Piemonte. Circa settanta tra pugnali, spade e accessori per raccontare la storia delle armi bianche. Alle 11 l’inaugurazione.

Corte Solferino, nel centro storico di Novi Ligure, ospita una serata dedicata alla danza. Domani, alle 21, ci sarà lo spettacolo “Vlad, una storia d’amore quasi mostruosa”, messo in scena da Punteacapo studio danza. Ingresso: 5 euro.

Due eventi dedicati alla pittura a Voltaggio. Domani e domenica torna l’Estemporanea di pittura, dedicata a Pier Luigi Gualco, suo fondatore. I pittori dipingeranno sul tema “Voltaggio, angoli caratteristici del centro storico e dintorni”. Primo premio, 500 euro. La premiazione domenica alle 18,30. Invece, nella pinacoteca, conferenza dal titolo “Disegnare e dipingere nella bottega di Gio Battista Paggi – L’esordio genovese di Sinibaldo Scorza”, in programma domani alle 17, accanto alla mostra “Sinibaldo Scorza, 1589-1631 – Genovese di Voltaggio”, visitabile fino al 24 settembre. La conferenza sarà tenuta da Valentina Frascarolo, storica dell’arte.

A Novi Ligure il sabato sarà dedicato alle auto storiche, con il raduno organizzato dall’associazione Novinterzapagina. Dalle 9,30 alle 10,30 mostra delle auto in città, a seguire corteo verso la Val Lemme e i paesi con i loro castelli. A Gavi è in programma un aperitivo fra le vigne. Alle 13, degustazione eno-gastronomica nell’azienda Valditerra. La premiazione alle 15,30.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa tradizione è servita alle sagre dell’Ovadese
Articolo successivoSiccità: rischio carenze idriche per Rovereto, Nebbioli e Alice