Voltaggio: può partire il cantiere per ampliare la Pinacoteca del convento.

Assegnati i lavori alla Csg Costruzioni di Chivasso. La spesa coperta dai fondi del Terzo valico.

0
152
Pinacoteca di Voltaggio

Partirà a breve il cantiere per ampliare la Pinacoteca di Voltaggio, la seconda per importanza in Piemonte, dopo l’assegnazione dell’appalto alla Csg Costruzioni di Chivasso. L’impresa torinese ha vinto la gara indetta dall’Unione montana Valli Borbera e Spinti presentando l’offerta migliore rispetto alle altre cinque depositate. Con una spesa di 1,150 milioni di euro, coperta dalle somme ottenute dal Progetto condiviso del Terzo valico, il Comune realizzerà al primo piano del convento dei frati cappuccini nuovi locali per l’esposizione dei dipinti finora rimasti nei magazzini, una sala conferenze e una foresteria e una sala conferenze oltre a ristrutturare alcune celle dei frati e a creare un accesso per disabili dal cascinale accanto al convento. Convento in comodato d’uso al Comune per trent’anni a partire dal 2021, quando venne firmato l’atteso accordo con i frati di Genova, proprietari dell’immobile