Vignole Borbera: l’ala vecchia della scuola è inagibile, gli alunni trasferiti al polifunzionale

Giornata di vacanza domani per gli alunni delle medie

0
928

Bassa resistenza. E’ questo il responso delle analisi sismiche effettuate venerdì scorso alla scuola di Vignole Borbera, e quindi le aule non sono agibili. La parte interessata allo sgombero è l’ala vecchia dell’istituto, per la quale il comune di Vignole aveva chiesto e ottenuto il finanziamento per il sopralluogo.

Ad occuparsi  dello studio è l’Università di Genova, che oggi pomeriggio a  diffuso i risultati della perizia.

L’ingegnere Luigi Pasquale spiega:

Durante i lavori di miglioramento della risposta sismica della palestra c’è stata finanziata la verifica sismica di tutto il plesso dell’edificio scolastico. Abbiamo contattato la facoltà di ingegneria dell’Università di Genova e, poiché non erano disponibili né in comune, né negli Uffici del Genio Civile di Alessandria i progetti della struttura,  abbiamo valutato l’opportunità di fare questo studio che riguarda  la capacità dell’edificio di rispondere ad un eventuale azione sismica, e quindi verificare lo stato attuale della struttura.

E la condizione della parte nuova?

Non posso dire se sia antisimica, ma certamente è stata costruita con atro metodo. La parte vecchia e quella nuova sono comunicante, ma strutturalmente non sappiamo ancora se i due edifici siano collaboranti. Per ora lo studio riguarda solo la parte vecchia, della quale, come ho già detto, non conosciamo nulla, non sappiamo come sono disposti i ferri , le travi ed è per questo motivo che si stanno facendo le verifiche. Purtroppo dalle prime analisi risultano valori molto bassi di resistenza sulle prove di di calcestruzzo .

Recentemente non erano già stati eseguiti lavori nella scuola?

Era stato fatto l’efficientamento energetico, ma è tutt’altra cosa.

Secondo i dati  la nostra è una zona  a bassa sismicità, quanto devono essere forti le scosse perché la scuola possa essere seriamente compromessa?

Questo ancora non lo so dire, ci vogliono dei modelli fisici, numerici è una cosa complessa.

Le aule interessate sono sei e interessano circa 80 ragazzi delle medie, gli alunni di queste classi saranno trasferiti nelle aule allestite nell’edificio polifunzionale di via Roma, ma domani, martedì 9 gennaio, per ottimizzazione degli spazi , i ragazzi dovranno procrastinare le vacanze .