Agriturist. La campagna è la meta preferita del turismo.

0
221

Le vacanze pasquali rappresentano la ripresa della stagione turistica. Una Pasqua all’insegna del buon cibo, della campagna e del verde. E’ il filo conduttore del ponte di Pasqua negli agriturismi di Agriturist Alessandria, pronti ad accogliere i visitatori.

Forti di una crescita del settore turistico, legato soprattutto all’eccellente offerta enogastronomica della provincia alessandrina, che ha segnato un + 13,6% di arrivi (dato Alexala) nell’ultimo anno, gli agriturismi di Agriturist Alessandria puntano su nuove proposte e sullo stretto legame con il visitatore che solo un agricoltore appassionato del proprio lavoro sa creare e trasmettere.

“Gli operatori di Agriturist, che sono anche agricoltori, si dimostrano sempre più attenti alle esigenze degli ospiti e questa è una peculiarità che consente ulteriori spazi di crescita”, spiega Franco Priarone, presidente di Agriturist Alessandria. L’accoglienza, il calore e l’eccellenza dei prodotti enogastronomici fanno, poi, la differenza rispetto ad offerte standardizzate”. Insomma, gli agriturismi in provincia di Alessandria sono in grado di offrire quella genuinità che spesso il turista, soprattutto straniero, cerca tra le nostre colline e campagne.

Per quanto riguarda l’andamento delle prenotazioni nel periodo pasquale in molti casi, si è già al “tutto esaurito” da qualche settimana.

“Per il 2024, auspichiamo un ulteriore incremento delle prenotazioni. Vincenti sono, oltre alla ristorazione, le molteplici attività collegate – sottolinea il presidente di Agriturist Piemonte Lorenzo Morandi – come l’eno-gastroturismo e il cicloturismo, alternative sostenibili in forte aumento, a dimostrazione che si tratta di un settore capace di valorizzare le produzioni agricole locali e in grado di modularsi, evolversi e rafforzarsi, diventando protagonista dello sviluppo dei territori e della tenuta dell’occupazione”.

Dal 2004 le aziende agrituristiche sono cresciute quasi del 90% e, solo lo scorso anno, hanno accolto più di quattro milioni di turisti, con un fatturato di 1,5 miliardi di euro.