Carrega: strada 147 ancora chiusa per un contatore (ma non solo)

La Provincia stanzia altri fondi per mettere in sicurezza il versante franato ma semafori, cancelli e sensori non possono ancora funzionare

0
604

Da mesi a Carrega Ligure si attende il contatore che farà funzionare i sensori sulla frana, i semafori, i cancelli e le sbarre automatiche (queste ultime ancora da installare). Gli abitanti sono isolati da ormai due anni verso il Piemonte a causa della frana caduta il 1° maggio 2022 e ancora la strada provinciale resta chiusa. Questioni tecniche, come il mancato arrivo del contatore, stanno esasperando tutti. Il vicesindaco Fausto Crosetti ricorda che il fornitore di energia della Provincia, da cui dipende l’installazione del contatore, non sembra aver compreso che non si tratta di un appartamento ma di un’intera comunità in attesa. Nel frattempo, il cavidotto da 700 metri per portare energia sul punto della frana è stato terminato. La Provincia ha intanto approvato un progetto da 250 mila euro per dare maggiore sicurezza al versante franato: saranno installare nuove reti corticali sulla parete e altri sensori. Questo dopo le ulteriori frane cadute nelle settimane scorse che hanno riempito le barriere metalliche verticali, che dovranno essere svuotare e ripristinate nelle parti danneggiate.