Covid: dalla Regione un aiuto per i negozi dei centri commerciali.

Da domani fino al 30 novembre si possono presentare le domande per ottenere 2mila euro per le attività rimaste chiuse a causa della pandemia.

0
909
La galleria dell'Iper di Serravalle Scrivia

Dalle 14 di domani, lunedì 15 novembre, gli esercizi di vendita al pubblico all’interno dei centri commerciali, chiusi durante l’emergenza sanitaria da COVID-19, potranno presentare domanda per ottenere un Bonus una tantum a loro riservato nell’ambito delle “Misure urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”. Lo sportello telematico per la presentazione delle domande resterà aperto fino alle 12 di martedì 30 novembre. Lo fa sapere la Regione. “Questa nuova misura, per la quale abbiamo stanziato 1 milione – ha sottolineato l’assessore alla Cultura, Turismo e Commercio, Vittoria Poggio – integra quelle già messe in campo per sostenere le diverse categorie di attività commerciali danneggiate, dalle discoteche ai negozi di abbigliamento, con l’obiettivo di supportare gli operatori di un settore importante per il nostro territorio». L’importo di 2mila euro per ciascun soggetto può essere richiesto presentando domanda sulla piattaforma dedicata (https://www.spid.piemonte.it/gasp_regione/start.do), alla quale si accede tramite identità digitale (SPID – Carta di Identità Elettronica (CIE) – Certificato Carta Nazionale Servizi).