“Di acqua e di storie”. Al via la terza edizione del Sarvego Festival.

Llibri e illustrazioni per piccoli e grandi in Val Borbera, dal 1 luglio al 12 agosto.

0
398
Molino di Santamaria Foto Silvia Chiesa

Di acqua e di storie” è il tema della terza edizione del Sarvego Festival, , la manifestazione culturale itinerante dedicata al mondo della letteratura, dell’editoria e dell’illustrazione per l’infanzia e l’adolescenza che si svolgerà nei mesi di luglio e agosto in Val Borbera, sotto la direzione artistica di Daniela Carucci.

Come lascia intuire il titolo dell’edizione, tutti gli incontri, che quest’anno saranno sei,  avranno come tema comune l’acqua in ogni sua forma: quella che c’e, quella che non c’e più, acqua che scorre, acqua che disseta, acqua con cui giocare, acqua per renderci abitanti di questo mondo.

Ed ecco tutti gli appuntamenti:
  • 1° luglio – Albera Ligure – Molino di Santamaria  – dalle 15 alle 19 – il Festival inizia con il Mercatino.  Illustratori da tutta Italia portano i loro mondi disegnati in Val Borbera vicino all’acqua di un antico mulino. Paesaggi, personaggi, storie, piccoli amuleti, scatole e sogni stanno per arrivare tra noi. In collaborazione con il Boscadra Festival.
  • 8 luglio – Daglio – alle 16 – Canzoniere Fluviale, con Carlot-ta e Gabriele Pino. Un concerto di canzoni della musicista e compositrice Carlot-ta, un mondo musicale che racconta di paesaggi liquidi, terre emerse e di creature fatte di gocce, suoni e correnti. Ma prima l’illustratore Gabriele Pino terra un laboratorio di creature acquatiche da sognare e disegnare con l’acqua dei torrenti della valle. In collaborazione con il Festival Appennino Futuro Remoto.
  • 15 luglio – Roccaforte Ligure – alle 16 – Petra di e con Marianna Coppo. Petra e un sasso molto simpatico, forse e un sasso di fiume o forse una pietrolina di prato, chissa … La sua e la storia del viaggio di una creatura capace di trasformarsi ad ogni incontro in qualcosa di straordinario. Un libro divertente e poetico e la sua autrice saranno protagonisti di un pomeriggio tra caccia al tesoro, letture e invenzioni.
  • 29 luglio – Vendersi – alle 16 – Alfabeti naturali di e con Federica Buglioni. La natura e fatta di pattern, cioè di strutture geometriche che si ripetono ovunque, creando ritmo e armonia. Bastano pochi minuti ed ecco che i nostri occhi scorgono simmetrie, spirali, strisce, macchie… tutti i “caratteri” con cui e scritto l’Universo e con cui giocheremo, sperimenteremo fino a creare una vera e propria opera di Land Art.
  • 8 agosto – Cabella Ligure – alle 21 – Il Circo delle nuvole di e con Gek Tessaro. Uno spettacolo di teatro disegnato che parla di nuvole, di incontri e scontri: “Il signor Giuliano non e cattivo e nemmeno farabutto, ma per essere felice deve comperare tutto; i guai arrivano quando si vuole comprare il cielo, perche scopre che sopra le nuvole c’e persino un circo fatto di personaggi bizzarri e poetici che lo metteranno a dura prova”. Alle 18 laboratorio curato da Associazione Talea.
  • 12 agosto – Mongiardino – ore 16 – Ehi laggiù, basta così! di e con Davide Cali e Giulietta Pastorino. In mezzo all’acqua c’è un’isola abitata da strane creature che un giorno vedono arrivare dal mare una moltitudine di strani oggetti… Fino a che gli arrivi non sono davvero troppi e gli abitanti dell’isola non cercano il modo rimandarli indietro. Un incontro per giocare e inventare insieme un mondo un po’ diverso. Alle 18 laboratorio curato dall’Ente Parco Aree Protette.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulle singole tappe saranno presenti sui canali Facebook e Instagram del Sarvego Festival.

Il festival è promosso dalle biblioteche dell’Alta Val Borbera in collaborazione con l’Associazione Roba da Streije di Cabella Ligure, le Proloco di Albera, Mongiardino e Roccaforte Ligure, l’Associazione Il Paese degli Spaventapasseri e il Museo della Resistenza e Vita Sociale di Rocchetta Ligure. Partner scientifico Andersen, la Rivista e il Premio.

(Foto di repertorio delle scorse edizioni del Festival by C.Bellemo – Balducci)