E-Distribuzione. Migliorata la qualità del servizio elettrico a Cantalupo Ligure, Dernice e Montacuto.

0
904

Un’infrastruttura elettrica più digitalizzata, automatizzata e in grado di agire in autonomia in caso di eventuali guasti o anomalie, ma anche integrata nel territorio e nell’ambiente circostante. È questo lo scopo del progetto “Resilienza”, nato per potenziare gli impianti di E-Distribuzione, coniugando innovazione e sostenibilità.

La società del Gruppo Enel che gestisce la rete a media e bassa tensione, ha lavorato un intero anno, grazie anche alla sinergia con le amministrazioni locali, al restyling dei propri impianti in provincia di Alessandria. Le operazioni svolte miglioreranno la qualità del servizio offerto nei comuni di Cantalupo Ligure, Dernice e Montacuto.

Nel dettaglio, sono stati ricostruiti circa 9.5 km di impianti utilizzando un nuovo cavo tipo elicord, più resistenti a fenomeni atmosferici anche di forte intensità. Inoltre, sono state ricostruite due cabine, ammodernate le derivazioni ed è stato sostituito un sezionatore motorizzato. Infine, sono stati aggiunti interruttori automatici, assicurando tempi di rialimentazioni più rapidi in caso di guasto.

La resilienza degli impianti di distribuzione dell’energia elettrica, la sostenibilità ambientale e la qualità del servizio offerto passano attraverso costanti piani di investimento afferma Enrico Bottone, Responsabile E-Distribuzione per l’Area Nord Ovest. Attraverso il restyling degli impianti e l’installazione di sistemi di telecontrollo innovativi, l’Azienda punta ad offrire un servizio sempre più efficiente, a beneficio dell’intero territorio”.

Un nuovo progetto, già avviato, vede coinvolto un altro tratto di dorsale che collega la frazione Besante di Cantalupo Ligure al comune di Rocchetta. I lavori di ammodernamento prevedono anche la posa di due nuove cabine secondarie. Questi lavori saranno completati entro fine anno.