Iniziative per migliorare la ricezione TV digitale terrestre

0
1395
Rai

Sono ancora diverse le zone di Tortona dove si ha difficoltà a ricevere i canali Rai nonostante ormai siano trascorsi molti anni dall’introduzione del digitale terrestre; il Comune di Tortona, già nel 2011, aveva approvato una mozione sul disservizio e negli anni successivi ha raccolto le segnalazioni dei cittadini e le ha trasmettesse al Comitato regionale per le comunicazioni, ma la Rai non è mai intervenuta per porre rimedio alla situazione segnalata in numerose vie e frazioni di Tortona.

Per questo il consiglio comunale ha approvato un altro documento con il quale si chiede alla RAI – Direzione strategie tecnologiche qualità tecnica e al Comitato regionale per le comunicazioni, ciascuno per quanto di competenza, un intervento efficace che consenta di verificare su tutto il territorio del Comune di Tortona l’effettiva ricezione del segnale RAI e dei canali del servizio pubblico nazionale.

Intanto si possono consultare anche sul sito del Comune di Tortona le informazioni per migliorare la ricezione TV digitale terrestre e per accedere al servizio gratuito di assistenza ai cittadini, affidato dal Ministero dello Sviluppo Economico alla Fondazione Ugo Bordoni, ente terzo ed indipendente, che opera sotto la supervisione ministeriale.

Il servizio, denominato HELP Interferenze, si occupa della gestione delle interferenze agli impianti di ricezione televisiva domestica che possono a volte verificarsi nelle zone in cui vengono accese le stazioni radio base che trasmettono i segnali della telefonia 4G nella banda degli 800MHz.

Gestito dalla Fondazione Ugo Bordoni, il servizio consente ai singoli cittadini o agli amministratori di condominio di inviare una segnalazione su eventuali disturbi mediante il sito web www.helpinterferenze.it, oppure chiamando il numero verde 800 126 126.

Per effettuare la segnalazione è necessario comunicare i propri dati anagrafici e personali, i dati relativi al canone di abbonamento al servizio radiodiffusione, i dati dell’impianto di antenna TV e i dati dell’eventuale referente.

All’utente viene comunicato il Codice Segnalazione, che serve per consultare sul portale www.helpinterferenze.it lo stato della propria segnalazione.

La Fondazione Ugo Bordoni verifica che l’indirizzo segnalato rientri in una zona a rischio interferenze LTE e, in tal caso, accoglie la richiesta e provvede ad inviare un antennista che effettuerà gratuitamente l’intervento di ripristino della corretta ricezione dei segnali televisivi presso l’indirizzo indicato. Il costo del servizio e i relativi interventi tecnici degli antennisti sono a carico degli operatori titolari delle frequenze in banda 800 MHz, che tramite un fondo appositamente costituito finanziano le misure atte alla mitigazione delle interferenze tra i nuovi servizi 4G e gli impianti di ricezione TV.