Molare, non ci saranno assessori esterni

0
1131
Molare

Mirko Vignolo e Eloisa Cuppari saranno assessori. Il neo sindaco Andrea Barisone formerà la giunta seguendo la volontà degli elettori. Vignolo che con 115 preferenze è stato il candidato più votato della lista civica Rivivere Molare avrà delega ai Lavori Pubblici e, sempre in base alle preferenze sarà vicesindaco, mentre Cuppari, 103 voti sarà assessore all’Istruzione. Non saranno nominati assessori esterni. Ieri pomeriggio in municipio alla prima riunione del gruppo di maggioranza incontrerà il commissario prefettizio, assegnato nel 2016 dopo la morte della sindaca Nives Albertelli e il segretario comunale, per fissare la prima convocazione del consiglio e ufficializzare la nomina della giunta. Altre deleghe alla giunta e ai consiglieri saranno ponderate in queste ore di pari passo con le cose da fare.

Il sindaco si recherà all’Econet. “Forse la gestione dei rifiuti sarà delegata ad un consigliere, comunque ora la priorità è chiedere alla società due cassonetti in più, da posizonare al fiume, perché in pochi giorni con il caldo sono vistosamente aumentate le presenze dei bagnanti e anche la quantità di rifiuti”. Il gruppo, dopo il sorpasso di 701 voti a 555, ottenuti da Gian Marco Bisio “Insieme per Molare” è già al lavoro. “La prima cosa da fare – continua Barisione – è verificare in Regione se c’è ancora il contributo per sistemare la strada di Piancastagna, sbloccare l’avvio della terza sezione a scuola, rivedere i semafori, sistemare il parco giochi, l’area verde e salvare l’Ottagono, abbandonato da 7 anni”.

La strada di Piancastagna collega Molare a Ponzone, ma è sterrata. “Anni fa era stato approvato il finanziamento per l’asfaltatura, ma c’era un problema di incompatibilità con il piano provinciale, che ora è risolto. E una via alternativa alla strada provinciale, che in caso di interruzioni, o nella bella stagione merita di essere sfruttata”.