Paolo Mazzarello racconta la “Storia avventurosa della medicina”.

Stasera, 2 settembre, a San Remigio (Parodi Ligure), il docente universitario di Mornese presenterà il suo ultimo libro.

0
518
San Remigio

Paolo Mazzarello, storico della medicina riconosciuto a livello internazionale, stasera, 2 settembre, alle 21 sarà a San Remigio (Parodi Ligure), per presentare il suo ultimo libro, “Storia avventurosa della medicina”, edito dalla casa editrice Neri Pozza. Originario di Mornese, Mazzarello è docente di Storia della Medicina all’Università di Pavia. È autore di molti saggi e biografie scientifiche. Nel suo ultimo lavoro ricorda le vicende che hanno portato l’umanità all’attuale livello di conoscenze sul corpo umano. Come si legge sul sito della casa editrice, “l’idea che ispira questo libro, infatti, è quella di un corso d’acqua dai molti affluenti, ognuno rappresentato da un tema fondamentale seguito nel suo divenire dal momento in cui ha origine. Le molteplici sorgenti della disciplina si sono progressivamente ingrossate, talvolta deviando o scomparendo nel tessuto della storia per riapparire a valle, come i tanti immissari di un fiume principale.

Paolo Mazzarello

L’autore raggruppa questi filoni in dodici capitoli che comprendono la dissezione anatomica, l’evoluzione del concetto di normalità e – per contrasto – di patologia, la circolazione del sangue, la teoria microbiologica delle malattie infettive, le vaccinazioni e l’immunologia, l’igiene e l’antisepsi, la chemioterapia, l’anestesia, la radiologia, le neuroscienze, l’arte del nascere e, infine, la scoperta dell’insulina. Per ogni filone descrive i punti di svolta, i momenti che hanno prodotto una trasformazione sostanziale destinata a incidere in profondità nella medicina”. Si scopre così “una lunga catena di vicende epiche, di grandezza e miseria, di coraggio e vigliaccheria, di trionfi e fallimenti, di generosa abnegazione e meschinità. Una lunga catena di avvenimenti che racconta la molteplicità camaleontica della vita e ci proietta nel nucleo incandescente di quello che siamo”. Fra le altre opere di Mazzarello, “Il genio e l’alienista. La strana visita di Lombroso a Tolstoj”, “Ombre nella mente. Lombroso e lo scapigliato”, “L’intrigo Spallanzani”.