Gli “Omini” dissacranti giocano con i Santi, al Teatro Civico di Gavi.

Sabato 6 aprile.

0
93

Un tempo fu “L’Asta del Santo”, poi in tempi pandemici divenne la “Coppa del Santo”. Stiamo parlando dei due spettacoli iconici portati in scena dalla compagnia teatrale “Gli Omini”. Nelle due performance il pubblico è più che coinvolto, è quasi protagonista ma, mentre nell’Asta del Santo, una sorta di mercante in fiera sulle vite dei santi, il pubblico si ritrovava a lottare quasi carnalmente, con lanci e rilanci per accaparrarsi una carta e vincere i premi in palio,con un’alta dose di scambio batterico, “La Coppa del Santo”, rispetta le normative e, come definiscono lo spettacolo gli autori, Giulia Zacchini, Luca Zacchini e Francesco Rotelli: “E’una storia di agonismo e miracoli al tempo del distanziamento sociale”.

Ma torniamo alle origini di questa esperienza teatrale. Tutto ha inizio nel 2011 Luca Zacchini, in un periodo di eccessiva devozione, iniziò a disegnare santi su paint con lo pseudonimo di Spavaldo. I santi si moltiplicarono miracolosamente fino a diventare un mazzo di carte.

Con i Santi il pubblico continuerà a giocare sabato 6 aprile alle 21 al Teatro Civico di Gavi dove, saranno gli spettatori a decidere quale Santo vincerà il sacro torneo, per eleggere ed invocare un unico patrono della serata. Una partita sul modello dei campionati che spopolano su giornali, radio e web. Ma dal vivo. Un tabellone. 32 santi gareggeranno tra di loro sfoderando poteri sovrannaturali. Dai sedicesimi di finale finché ne rimarrà uno solo, il pubblico ascolterà le straordinarie storie di vita dei Santi e verrà chiamato in causa per stabilire il vincitore di ogni sfida.

Nuovi spietati Santi sono pronti a mettersi in gioco: da San Giorgio a Padre Pio, passando per Santa Pazienza e Santa Speranza. Grandi e storici, ultravenerati o misconociuti, improbabili o impossibili Santi. Vergini contro Martiri, Eremiti contro Vescovi.

Insomma, se non sappiamo più a che santo votarci, andiamo a votare un santo.

 “10”, la stagione teatrale 2023-24 dell’Associazione Commedia Community, è un progetto selezionato dal bando Corto Circuito 2022 della Fondazione Piemonte dal Vivo e realizzato con il sostegno di Fondazione CRT e Regione Piemonte e dei Comuni di Gavi e Arquata Scrivia.

Vendita biglietti: Il Giardino delle Idee, Via Libarna 132 Arquata Scrivia;Libreria Aut, Via Mameli 9 Gavi – On line Dyticket.it al link: https://www.diyticket.it/festivals/471/10-stagione-teatrale-2023-2024