A Teo, discese a tutta velocità con il “Gran premio dei Carretti”

Tre manche, una in diurna e due in notturna

0
752

E’ prevista per venerdì 17 agosto,  la quarta edizione del “Gran Premio dei Carretti”, una gara notturna dedicata agli amanti del brivido, che gareggeranno sulla ripida strada che da Piuzzo porta a Teo. Un percorso veloce, tecnicamente impegnativo, ricco di curve e cambiamenti di pendenza; una bella sfida per i “carrettisti”.

La giornata del “Gran Premio” inizierà alle 13.30 a Teo, dove saranno registrati i partecipanti: alle ore 14, sempre a Teo, inizieranno le prove di qualificazione che stabiliranno le griglie di partenza.  Le manche saranno tre, la prima in diurna, inizierà da Piuzzo intorno alle 18, la seconda partirà sempre da Piuzzo alle 21.30, per entrambe l’arrivo sarà a Teo. L’ultima manche partirà da Teo e arriverà in piazzetta Repetti a Cabella Ligure. Qui si terranno anche le premiazioni. La classifica viene stilata prendendo in esame la somma delle prestazioni cronometriche di ciascun pilota.

I carretti – spiegano gli organizzatori – sono mezzi senza motore, spinti dalla sola forza di gravità data dalla pendenza del tracciato. L’organizzazione, come nelle edizioni precedenti, mette a disposizione alcuni veicoli compresi nella quota d’iscrizione, che è di 20 euro a persona. Quest’anno i nostri carretti sono venti, ma è possibile partecipare con un proprio carretto, purché tecnicamente analogo a quelli in dotazione. Ogni equipaggio sarà formato da tre piloti che dovranno necessariamente essere maggiorenni. I partecipanti devono essere dotati di casco integrali o mentoniera e protezioni individuali  per gli arti, ginocchi, gomiti, spalle,  pena la squalifica alla gara. E’ vero che è una gara per matti ma è necessario anche un po’ di buon senso, ricordiamoci che ossa e pelle non si risanano più come quando si era bambini”.

Durante la gara, la strada comunale verrà chiusa al traffico e ci saranno controlli di sicurezza durante il percorso. Nelle zone più impervie verranno collocate balle di fieno o comunque delle protezioni per i piloti.  Le zone a rischio per il pubblico saranno contrassegnate da strisce in plastica colorate di bianco e rosso e sarà posto un cartello di divieto di accesso.

Per info e comunicazioni 335-7180532 Carlo -Foto Massimo Sorlino