Bosio, Franco Merlo sfida Ferrettino: “Confronto pubblico sull’acquedotto”.

Presentata la lista "Tutti insieme per Bosio": il potenziamento della condotta idrica da Capanne di Marcarolo argomento principale della campagna elettorale.

0
242
(foto dal sito oltregiogo.org)

Invito la lista avversaria a un confronto pubblico sull’acquedotto“. Franco Merlo, candidato sindaco con “Tutti insieme per Bosio”, ha lanciato la sfida al suo concorrente, Giovanni Alessandro Ferrettino e alla sua squadra, “La voce di Bosio”, in vista delle elezioni comunali dell’8 e 9 giugno. Ieri sera, 26 maggio, il salone parrocchiale del paese era pieno di bosiesi venuti a conoscere il programma e i candidati della lista di Merlo. Uno degli argomenti principali è stato il progetto di potenziamento dell’acquedotto, che da tre anni tiene banco in paese dopo l’ok dell’amministrazione comunale in carica alla proposta della Comuni riuniti Belforte Monferrato (Crbm): il progetto iniziale prevedeva il 72% dell’acqua proveniente da Capanne di Marcarolo destinata ai Comuni limitrofi, lasciando a Bosio solo il 28%. Le modifiche riguardano un acquedotto realizzato nel 1990 e che ha risolto i pesanti problemi idrici del paese. La battaglia intrapresa dall’associazione Amici dell’acquedotto di Bosio ha portato a modifiche importanti e a maggiori garanzie per i bosiesi ma, come ha spiegato ieri il candidato Gianpaolo Ghio, “c’è ancora molto da fare”. Ghio ha ricordato che la convenzione del 2010 fra Crbm e Comune stabiliva che l’acqua prelevata a Bosio non poteva essere destinata ad altri Comuni, articolo che è stato cancellato nel 2018. “Il tutto all’insaputa della popolazione – ha spiegato Ghio -, che ha conosciuto il progetto solo nell’assemblea pubblica del dicembre 2022. Se saremo eletti porteremo avanti il lavoro di questi tre anni e chiederemo i documenti mancanti e ulteriori garanzie sulla gestione della condotta visto che riguarderà 4 Comuni e non solo Bosio. Il nostro Comune dovrà avere un ritorno economico e agli altri paesi dovrà andare solo l’acqua in eccedenza. Queste richieste – ha concluso – saranno oggetto di una delibera di giunta”. Il candidato sindaco, Franco Merlo, ha quindi proposto un confronto pubblico con l’altra lista, “visto che anche loro hanno detto che la questione dell’acquedotto è una priorità”. Ferrettino, durante la presentazione della sua lista, aveva detto: “Ringrazio chi in questi anni ha combattuto per difendere il nostro acquedotto. Se vincerò il primo impegno sarà rivedere il progetto e portare avanti il lavoro fatto dagli oppositori“.