Girolibrando e il Kurdistan di Fuad Aziz

Gli alunni delle scuole di Voltaggio, Novi. Arquata e Borghetto incontreranno l’autore

0
1696
Le antiche città tra le montagne

Ultime tappe di “Girolibrando, leggiamo viaggiando” il progetto realizzato in collaborazione con Nati per Leggere, dedicato ai bambini e ai giovani lettori, che la Biblioteca di Novi Ligure ha ideato per favorire la lettura a scuola, in biblioteca e in famiglia.

Girolibrando offre l’opportunità ai bimbi della scuola dell’infanzia e agli alunni delle scuole primaria e secondaria, di assistere a spettacoli di teatro, a letture animate, partecipare a  laboratori legati al mondo del libro  ed è anche l’occasione per incontrare i migliori autori e illustratori del panorama letterario per  ragazzi.

Fuad Aziz e il ghepardoa   foto: La nostra Biblioteca di Sale

Nel corso del tour letterario, iniziato il 6 marzo i giovani lettori delle scuole di Novi, Pozzolo, Arquata e Vignole hanno già incontrato gli scrittori Nicola Brunialti e Bruno Tognolini, la mattina di lunedì 10 aprile, i bimbi della scuola d’infanzia ed elementare di Voltaggio incontreranno Fuad Aziz, l’autore sarà a Novi in Biblioteca nel pomeriggio, mentre il giorno successiv,o martedì 11 aprile sarà presente nelle scuole di Arquata Scrivia e di Borghetto Borbera.

Ad Arquata, dalle 8.30 alle 9.30 nell’aula magna della scuola media, per l’ultima tappa del percorso di letture ad alta voce del progetto ” Nati per leggere…un curricolo verticale sulla lettura”, saranno coinvolti gli alunni delle classi 5′ della primaria e della 1° secondaria.  .“Per questo incontro – spiega Barbara Raineri, che leggerà per i ragazzi – è stato scelto Kurdistan. Le antiche città tra le montagne di Fuad Aziz, un libro bilingue, scritto da un autore immigrato con la funzione di costruire un ponte tra storie, lingue, tracce di culture diverse. Nell’introduzione del libro Tullio de Mauro elogia la casa editrice Sinnos per la loro volontà di far scuola attraverso questi testi bilingue perché favoriscono la conoscenza reciproca dei ragazzi che vengono da tradizioni culturali diverse. Questo testo è uno strumento di efficace promozione di una civiltà plurilinguistica e pluriculturale, che è una necessità per il nostro mondo”.

Per rendere più vera ed emozionante questa lettura ad alta voce è stato invitato anche l’autore del libro e offrire così ai giovani il piacere di assaporare una storia di vita vissuta, in curdo oltre che in italiano e cercare di ricreare anche per l’autore, quelle notti magiche in cui si sedevano in cerchio sui tetti delle case ad ascoltare storie magiche … un tetto a terrazza, tappeti, colorati, il tè fumante nel mezzo e una voce che racconta e racconta… In questo libro  i ragazzi scopriranno anche fiabe, poesie, proverbi e persino ricette curde, non a caso al termine della lettura, si potrà festeggiare mangiando dolci tipici di questa cultura.

Nella stessa mattina Fuad Aziz incontrerà i bimbi della scuola materna ed elementare di Borghetto. I libri scelti sono “Sole e mare” una storia che affronta con delicatezza il tema della guerra vista attraverso gli occhi di una bambina, Amina, che cerca, e trova, tra le macerie, un motivo per aggrapparsi alla fiducia, alla vita. Il secondo testo s’intitola Come me, un’intensa storia, ambientata nella savana africana, tra un bambino e un ghepardo senza macchie,  i due,  immersi in questo meraviglioso luogo, imparano che l’amicizia lascia tracce indelebili, più di qualsiasi colore.

Sempre a Borghetto, il 10 e l’11 aprile, sarà allestita la fiera del libro itinerante, che come ad ogni tappa presenterà una selezionatissima scelta di testi di case editrici specializzate per ragazzi. Un’utilità in modo particolare per le scuole delle valli, dove non ci sono librerie e dove le biblioteche hanno orari ridotti.

Barbara Raineri con i bimbi dell’asilo