I Dodecacellos a Caldirola con una originale interpretazione di De Andrè

E domani sera a Carbonara Scrivia con musiche da film

0
230
Dodecacellos

Dodecacellos, l’orchestra di violoncelli diretta dal maestro Andrea Albertini, suoneranno questa sera, mercoledì 21 agosto, a Caldirola e domani, 22 agosto, a Carbonara Scrivia.

Il primo appuntamento segna la chiusura della XI stagione musicale organizzata dal Comune di Fabbrica Curone «Musica sotto le stelle». Sarà una serata magica sotto il cielo dei 1.000 metri di Caldirola, nella piazza del paese. Un progetto nuovo, nato quest’anno, che dipinge musicalmente quella che è stata la figura di Fabrizio De Andrè nel ventennale della morte.

«Quest’anno sono nati tanti progetti a lui dedicati – spiega Albertini -, ma mi sembrava interessante non creare una imitazione di quello che è stato il suo inconfondibile e inimitabile stile. A partire dagli strumenti, che non sono quelli tipici della musica di De Andrè: non ci saranno nè chitarra, nè batteria, nè violino, ma ho scelto il mio ensemble di violoncelli per creare arrangiamenti particolari e suggestivi dal tono elegante e raffinato. Alcuni sostengono che la fortuna di un brano di musica leggera sta al 50% nella composizione e al 50% nell’arrangiamento. Forse il paragone è un po’ irriverente, perchè le composizioni di De Andrè sono belle anche suonate su un Bontempi, ma ascoltarle eseguite da un ensemble di violoncelli è davvero particolare, è un suono così avvolgente che ben si sposa con il clima che Fabrizio ci ha lasciato, quello delle sue poesie».dodecacellos

E là dove serve, il violoncello è usato anche come strumento a percussione. «La particolarità – aggiunge – sta nel fatto che i Dodecacellos sono gli unici che hanno questa idea di fare De Andrè con un ensemble cameristico di violoncelli, non ci sono altri gruppi che lo fanno».

La voce è di un esperto di questo genere musicale, il pavese Matteo Callegari, e i brani sono quelli più amati della musica di De Andrè, da Via del campo a Bocca di Rosa, la Canzone di Marinella. «Ma affronteremo anche alcune pagine sue un po’ meno note – dice Albertini -, come uno dei pochi brani strumentali scritti da Fabrizio, cioè Folaghe, o uno dei brani orchestrali con recitazione, che è il suggestivo Nuvole. Cosa curiosa, questi brani sono sempre dedicati alla natura».

L’inizio è alle 21, l’ingresso è libero, seguirà un rinfresco con prodotti tipici. In caso di pioggia lo spettacolo si terrà all’ex colonia provinciale di Caldirola.

Domani i Dodecacellos si trasferiranno a Carbonara Scrivia, sotto il Dongione, con un altro interessante programma, sempre alle 21, dedicato alla musica da film con proiezioni delle sequenze filmiche durante l’esecuzione dei brani dal vivo.

Orchestra di violoncelli anche in questo caso, ma la voce cambierà: sarà quella della tortonese Angelica De Paoli, che con questo «progetto Morricone» ha affascinato platee di tutto il mondo, da Bangkok al Marocco.