Il 25 aprile in Val Borbera sui sentieri dei Partigiani

0
258

S’intitola “Cammino della libertà” e il sottotitolo “ passi, racconti e musica sulle orme dei nostri Partigiani”, fornisce  un  forte indizio sul programma della manifestazione organizzata per celebrare la festa della Liberazione.

I Partigiani della Pinan Cichero

L’evento si svolge nell’arco della giornata di lunedì 25 aprile, “una giornata in cui il camminare sui luoghi della Resistenza si accompagnerà a letture e narrazioni di brani e testimonianze storiche”.

Il ritrovo è alle 9.30  a Pertuso, luogo di una storica battaglia nel comprensorio comunale di Cantalupo Ligure, di fronte alla Stele eretta in ricordo dei Partigiani della Pinan Cichero; da qui partirà il cammino che, attraverso uno dei “sentieri della Libertà” condurrà a Colonne, altro luogo simbolo della Resistenza valligiana dove, sul muro della chiesa di San Rocco, un marmo ricorda il calvario dei civili, ostaggi dei tedeschi nei giorni della battaglia del 2 febbraio 1945. Intorno alle 12.30 pranzo al sacco alla cascina “La Stalla dei Ciuchi” e, al termine della sosta, partenza destinazione  Rocchetta Ligure per una visita guidata al Museo della Resistenza, situato nel secentesco Palazzo Spinola.

Alle 16 a Pertuso  è prevista la celebrazione ufficiale con la deposizione della corona ai piedi della Stele dei Partigiani. Saranno presenti i sindaci di Cantalupo Ligure Pierluigi Debenedetti e di Novi Ligure, Gian Paolo Cabella. L’orazione è affidata al presidente Anpi di Novi Ligure, Gianni Malfettani.

La manifestazione è prganizzata da: Coordinamento delle proloco dell’Alta Val Borbera, Anpi, Isral, Cammino dei Ribelli e Museo della Resistenza di Rocchetta Ligure.

Il percorso, accompagnato dalla fisarmonica di Fabio Paveto, è di 3 km circa e si terrà nel rispetto delle limitazioni dovute alla Psa. La camminata è gratuita ed aperta a tutti.

(foto Massimo Sorlino)