Il municipio di Novi Ligure

Leggiamo con stupore il comunicato stampa dei consiglieri del Partito Democratico e dell’ex Sindaco Rocchino Muliere che accusano la Giunta di centro-destra di immobilismo, parlando di “100 giorni fallimentari’’.

Gian Paolo Cabella

Noi rispondiamo elencando le “scomode eredità’’ che il vero immobilismo ed incapacità della precedente amministrazione ci ha lasciato in carico e che con tutte le nostre forze stiamo risolvendo ed aggiustando giorno dopo giorno per il bene della nostra Città e di tutti i novesi. Andiamo quindi per ordine:

  • Il terzo valico e la scelta di far transitare i convogli AV/AC in città, che noi ci stiamo impegnando direttamente, nonostante i tempi molto difficili, a scongiurare.
  • Il Teatro Marenco non ancora agibile nonostante l’apertura “in visione” al pubblico, al mese di aprile, chiara vetrina ‘’elettorale’’. I lavori sono molto indietro a la stessa Consigliera Bergaglio lo ha ammesso in Consiglio Comunale.
  • Il rinvio ad ottobre della partenza della raccolta differenziata dei rifiuti, senza aver intrapreso la programmazione delle fasi operative necessarie, probabilmente anche per paura di farlo poco prima del voto.
  • L’impossibilità di accedere alla sala consiliare che si trova in zona locata ad altro Ente (INPS).
  • Concessioni di locali in mancanza.
  • L’isolamento dei due soggetti di maggior rilievo del Comune (Sindaco e Segretario Generale) in una sede ormai sguarnita di tutti gli uffici comunali.
  • Piazza Pernigotti, il “Maneggio”

    La scadenza (settembre) dei contratti di locazione con il Demanio Militare per le sedi di Polizia Municipale e Associazioni (Casella, Associazione Carabinieri, Associazione Aviatori).

  • L’inesistenza di accordi precisi per l’utilizzo (e la relativa manutenzione) del sedime compreso tra la linea ferroviaria lato stazione e corso Marenco adibito a parcheggio per consuetudine.
  • Mancata convenzione tra Comune e Centro anziani di via P. Lucedio.
  • Lo stato di abbandono della Cavallerizza.
  • Le condizioni di precarietà del CIT (di cui il Comune risulta il maggior socio proprietario) e che questa amministrazione, a differenza di quanto affermato sta prendendo in carico per arrivare ad una soluzione nel più breve tempo possibile.
  • L’imminente scadenza della convenzione con l’Agenzia Territoriale per la Casa regolante i rapporti per l’utilizzo degli alloggi destinati all’edilizia economico popolare di proprietà comunale ed una grande confusione dell’ATC nell’amministrazione delle unità affidate agli aventi diritto.
  • Stadio Girardengo

    La scadenza del certificato di omologazione dello stadio Girardengo e lo stato precario di manutenzione di molti impianti sportivi tra cui il Pattinodromo, il Palazzetto e le palestre scolastiche spesso addirittura inondate ad ogni pioggia. Campi San Marziano non a norma nonostante un investimento di oltre mezzo milione di euro.

  • Lo stato di manutenzione delle scuole di via Rattazzi e la mancata ultimazione dei lavori di sistemazione di alcune aule dell’edificio Pascoli.
  • La non soddisfatta esigenza di un adeguato piano di manutenzione del verde pubblico.
  • Le carenze di presidi di sicurezza nella Biblioteca Civica.
  • Il Museo dei Campionissimi senza impianto di raffrescamento.
  • Lo stato di invasione dei colombi nel cimitero urbano, con relativo imbrattamento dei loculi.
  • Il mancato aggiornamento del Piano Regolatore Generale a modifiche già approvate, ma non imputate in cartografia.

Nonostante tutte queste “scomode eredità’’ nei nostri primi 100 giorni ci siamo già impegnati su molti fronti:

– Controlli intensificati della Polizia Municipale su tutto il territorio comunale; in corso il potenziamento della video-sorveglianza. Istituito il servizio del vigile di prossimità.

– Riordino dello strumento urbanistico che consentirà a tutti di valutare le possibilità di sviluppo, investimento e recupero dei luoghi. Modifica del Regolamento Edilizio e del piano di arredo urbano con specifiche finalizzate al decoro urbano.

– Messa a norma dello Stadio comunale e dei campi San Marziano; verifica dello stato di degrado di impianti sportivi e palestre. Impegno preso con la FIGC dalla nuova amministrazione per lo Stadio Girardengo.

-Verifica dello stato di avanzamento dei lavori del Teatro Marenco per accelerarne il termine ed effettuare le autorizzazioni per l’utilizzo. Avvio programmazione di ripristino di Casa De’ Giorgi.

– Programmazione di un’unica agenda di cultura e spettacolo modificando e diversificando l’offerta basandosi su collaborazioni basate sulla Novesità.

Il Marenco durante il restauro

– Manutenzione straordinaria del verde incolto, dei parchi cittadini ed asfaltature in sospeso.

-Verifica degrado del Parco Castello, monitoraggio piante malate da abbattere e successiva potatura. Progetto di manutenzioni straordinarie Mura Antiche pericolanti in via Oneto.

-Verifica condizioni manutenzione e pulizia del cimitero con particolare attenzione al problema dei piccioni, con il sopralluogo di due ditte specializzate che hanno già presentato preventivi al vaglio dei tecnici.

– Ripristino impianto riscaldamento refettorio Scuola Zucca. Completamento lavori di ristrutturazione aule Scuola Pascoli ferme da mesi.

– Avvio ‘’fase 3’’ sgombero e pulizia ex-Scuole Martiri con progetto Area Verde Pubblica e Parcheggio.

– Revisione criticità del sistema di raccolta rifiuti ‘’porta a porta’’ e studio di sistemi alternativi di smaltimento dell’indifferenziata.

Agli attacchi strumentali noi rispondiamo con i fatti. Dopo 74 anni i cittadini novesi hanno scelto di cambiare, fatevene una ragione.