La prima nazionale del Don Chisciotte di Alessio Boni al Civico di Tortona

0
482
Alessio Boni

 

Martedì 22 gennaio, alle 21, debutta al Teatro Civico di Tortona la prima nazionale del Don Chisciotte nell’adattamento di Francesco Niccolini, liberamente ispirato al romanzo di Miguel de Cervantes Saavedra.

La drammaturgia è di Alessio Boni (che veste i panni del cavaliere errante), Roberto Aldorasi, Marcello Prayer e Francesco Niccolini. In scena anche Serra Yilmaz, Marcello Prayer, Francesco Meoni, Pietro Faiella, Liliana Massari, Elena Nico. La regia è di Alessio Boni, Roberto Aldorasi e Marcello Prayer. Produzione Nuovo Teatro diretto da Marco Balsamo e Teatro della Toscana.

Il cavaliere errante che lotta contro i mulini a vento è diventato simbolo di chi non si tira indietro nonostante abbia tutto contro e la sconfitta sia annunciata.

Il Don Chisciotte di Cervantes combatte per un ideale etico, indipendentemente dalla fatica e dal risultato che può ottenere. «Gli uomini che, nel corso dei secoli, hanno osato svincolarsi da una rete preimpostata. avvalendosi del sogno, della fantasia, dell’immaginazione, sono stati spesso considerati “pazzi” – spiega Boni -. Salvo poi venir riabilitati dalla Storia stessa. Dopotutto, sono proprio coloro che sono folli abbastanza da credere nella loro visione del mondo, da andare controcorrente, da ribaltare il tavolo, che meritano di essere ricordati in eterno: tra gli altri, Galileo, Leonardo, Mozart, Che Guevara, Mandela, Madre Teresa, Steve Jobs e, perché no, Don Chisciotte».

 

Info biglietti dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19 e le sere di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio delle repliche. Il costo varia dai 13 ai 25 euro.