La Regione: si può andare per funghi solo con disinfettante e sovrascarpe.

Per i 78 Comuni alessandrini della zona infetta dalla Psa Torino ha imposto regole per evitare la diffusione del virus.

0
505

Per funghi con disinfettante e sovrascarpe. Lo ha deciso la Regione concedendo una deroga al divieto previsto nei 78 Comuni della zona infetta dalla Peste suina africana (Psa). Le restrizioni sono molto simili a quelle previste per i cercatori di tartufi. Il provvedimento firmato dal dirigente Bartolomeo Giglio impone di portare con sé un disinfettante tipo Virkon o Ecocid, utili contro la Psa, con cui disinfettare scarponi e altri strumenti. Si devono anche indossare sovrascarpe usa e getta, oppure, “indossare calzature facili da pulire o da disinfettare prima di lasciare l’area dove si sono cercati i funghi”. Chi si reca per funghi nelle successive quarantotto ore non dovrà avere contatti diretti o indiretti con maiali allevati. La Regione ha inoltre imposto l’obbligo di mettere in un sacco eventuali indumenti monouso, come calzari, guanti e tute, da inserire in un altro involucro che dovrà poi essere smaltito nella spazzatura. Inoltre, è vietato abbandonare alimenti sul territorio, fonte della possibile diffusione del virus. Resta la domanda come per i bagnanti “fuori legge”: chi fa i controlli?