Novi Ligure. Inizia la stagione teatrale del teatro Romualdo Marenco

Sette spettacoli presentati dalla Fondazione Teatro Marenco in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo.

0
357

Parte il 12 febbraio, con un classico della commedia italiana, la stagione teatrale del Marenco. In cartellone “Non è vero ma ci credo”, capolavoro di Peppino De Filippo. Lo spettacolo per la regia di Leo Muscato vedrà sul palco del Teatro cittadino, in ordine di apparizione Francesca Ciardiello, Carlo Di Maio, Roberto Fiorentino, Massimo Pagano, Gina Perna, Giorgio Pinto, Ciro Ruoppo, Fabiana Russo, Ingrid Sansone.

Ad annunciarlo la presidente della Fondazione Teatro Marenco Ada Caraccia e il Direttore Artistico Giulio Graglia.  La stagione è presentata in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo.

 «Il programma che ci attende – spiega l’assessore alla cultura del Comune di Novi Ligure Andrea Sisti –  ha la qualità, la varietà e l’apertura alle esperienze internazionali necessarie per soddisfare anche il pubblico più esigente che, nell’atmosfera ottocentesca della sala, potrà apprezzare tanto la grande tradizione del teatro napoletano o il geniale Vivaldi, fatto rivivere dalla Spellbound Contemporary Ballet, quanto il più brillante teatro europeo, in particolare francese. Ed è bello sapere che – proprio sulla scia di autori di successo, come Pierre Chesnot, Eugéne Labiche e Nathalie Sarraute – ospiteremo a Novi Ligure compagnie di grande prestigio e attori tra i maggiori, come Massimo Dapporto, Umberto Orsini e Franco Branciaroli (qui diretti da un altro grande maestro della regia e della scenografia, Pier Luigi Pizzi), che riporteranno la città di Paolo Giacometti laddove merita di stare: ai vertici del teatro italiano».

Il nostro territorio da tempo è luogo di importanti produzioni artistiche che hanno superato i confini regionali e da sempre alta è stata l’attenzione alla diffusione culturale. Una riflessione su arte, cultura, bellezza, anche in un momento difficile come quello attuale, è la sintesi dell’intervento dell’Assessore alla Cultura, Turismo, Commercio della Regione Piemonte Vittoria Poggio.

L’attuale situazione sanitaria ha fortemente condizionato il mondo teatrale in tutta Italia, ma, come dichiara Matteo Negrin direttore di Piemonte dal Vivo: «A distanza di quasi due anni dalla prima chiusura degli spazi della cultura, siamo consapevoli di quanto assenza, incertezza, malattia, transitorietà, fragilità continuino a fare parte della realtà con cui ognuno è chiamato quotidianamente a confrontarsi.  È per cercare di superare insieme le ferite del recente passato che Piemonte dal Vivo ha dedicato i suoi sforzi a costruire insieme al Comune di Novi Ligure e alla Fondazione Teatro Marenco una stagione di alto profilo per il teatro cittadino».

Il cartellone prevede: il 25 febbraio: “Vivaldiana musiche di Antonio Vivaldi con Spellbound Contemporary Ballet, coreografie Mauro Astolfi.

L’11 marzo: “Alle 5 da me” di Pierre Chesnot, con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero, musiche Banda Osiris, regia Stefano Artissunch.

Il 31 marzo: “Il delitto di Via Dell’Orsina – L’affaire de la Rue de Lourcine” di Eugène Labiche con Massimo Dapporto, Antonello Fassari, Susanna Marcomeni, Andrea Soffiantini, Francesco Brandi, adattamento e regia Andrée Ruth Shammah.

Il 4 aprile: “Festen – Il gioco della verità” di Thomas Vinterberg, Mogens Rukov & BO Hr. Hansen versione italiana e riscrittura di Lorenzo De Iacovo e Marco Lorenzi con Danilo Nigrelli, Irene Ivaldi.

Il 26 aprile: “Pour un oui ou pour un non”  di Nathalie Sarraute con Umberto Orsini e Franco Branciaroli. Uno spettacolo di Pier Luigi Pizzi.

Il 7 maggio : “Gelsomina dreams”, direzione Caterina Mochi Sismondi, con Elisa Mutto, Alexandre Duarte, Federico Ceragioli, Vladimir Ježić e Michelangelo Merlanti e con la partecipazione di Nina Carola Stratta e Paolo Stratta.

Tutti gli spettacoli iniziano alle 21.00, salvo diverse indicazioni. Il programma potrebbe subire variazioni.

Abbonamento 7 spettacoli € 105 – Abbonamento 3 spettacoli a scelta € 60 – Biglietti singoli, palchi e platea: Intero € 25 – Ridotto per over 65, under 18, abbonati Teatro Stabile di Torino € 20.

Dal 16 al 23 gennaio prelazione vendita per aderenti iniziativa Adottiamo il Marenco. Dal 24 gennaio inizio vendita libera, anche on line sul sito www.vivaticket.it

Prevendite presso la Biglietteria Teatro Marenco: mercoledì e venerdì dalle 17.30 alle 19

Per info: [email protected] – 347 73 60 627 – dal mercoledì al venerdì dalle 14 alle 19

Con l’entrata in vigore del Decreto Legge del 24/12/2021, oltre al super Green Pass, è richiesto obbligatoriamente di indossare – per l’accesso agli spettacoli del Circuito – la mascherina FFP2.