Sentieri “in comune” tra i parchi dell’Alta Val Borbera e dell’Antola.

I due enti puntano ad armonizzare la segnaletica dei percorsi e la promozione turistica

0
251
Cavalli sulla vetta dell'Antola

Programmare insieme la promozione turistica. È l’obiettivo del confronto in atto tra il Parco dell’alta Val Borbera, a Carrega Ligure, e il Parco dell’Antola, in Liguria. In un primo incontro fra gli amministratori dei due parchi “è stato un primo passo per una programmazione comune della promozione turistica sostenibile e responsabile, attenta all’impatto ambientale e rispettosa dei territori e delle culture locali. Un progetto ambizioso che vuole essere anche una occasione di rilancio economico di quest’angolo di Appennino, ricco di biodiversità, storia, cultura e tradizioni”. Fra i primi interventi, “l’armonizzazione della segnaletica verticale e orizzontale e della manutenzione della rete sentieristica di confine che tenga conto delle reciproche esigenze connesse agli aspetti di comunicazione, informazione e sicurezza”. Un esempio può essere il sentiero 200 Anello Borbera – Spinti da Capanne di Carrega alla cima dell’Antola, 6 chilometri da percorrere in due ore circa di cammino fra i panorami dell’Appennino.