Addio alla Maria, la nonnina di Gavi

Maria Angela Bogliolo, 104 anni, era la persona più anziana del paese. In ospedale per la prima volta a 94 anni.

0
1810

Gavi ha perso la sua “nonnina”. Maria Angela Bogliolo era la persona più anziana di Gavi e se n’è andata l’altro giorno a 104 anni, dopo una vita vissuta a fare la contadina, contraddistinta da una salute di ferro fino a non moltissimo tempo fa. Per quasi ottant’anni ha vissuto alla cascina Bellaria, in località Vallemme, dove è mancata circondata dai familiari. Maria era arrivata a Gavi nel lontano 1939, quando aveva sposato Enrico Fasciolo. La loro vita è sempre stata legata a questa casa e alla terra: intere giornate passate a coltivare campi e vigneti, a guidare il bue per l’aratura o la semina del terreno, per raccogliere fieno e grano e per la vendemmia.

Maria Angela Bogliolo

La “nonnina” di Gavi aveva cominciato a lavorare molto prima del matrimonio, come succedeva in un’epoca dove studiare era un privilegio per pochi. Nata a Silvano d’Orba in una famiglia composta da altre tre sorelle e da due due fratelli, intorno a tredici anni era stata mandata a Genova a fare la cameriera nella casa della famiglia Boero, titolare del colorificio omonimo attivo ancora oggi nel capoluogo ligure e a Tortona. A ventisei anni Maria aveva sposato Enrico, dal quale ha avuto due figli, Elda, nata nel 1940, e Giancarlo, arrivato l’anno dopo. “Mia mamma – racconta Giancarlo – è sempre stata in salute. L’abbiamo portata in ospedale per la prima volta dieci anni fa, quando aveva compiuto 94 anni, per un inizio di infarto, poi superato senza problemi”. Tutto questo dopo una vita di fatiche che non le avevano impedito di rimanere autonoma, pur vivendo accanto ai figli e alle loro famiglie, fino a cento anni. Maria è stata una nonna e una bisnonna felice, circondata da sei tra nipoti e bisnipoti. Ieri i funerali nella chiesa parrocchiale di San Giacomo Maggiore, a Gavi.