Banca del tempo, vent’anni di partecipazione e cinque giorni di eventi

0
753
Ovada, brendisi inaugurale alla Festa del Tempo.JPG

La Festa del Tempo e dei Saperi è iniziata ieri, mercoledì, e terminerà il 29 maggio alla sala mostre in piazza Cereseto, dove l’associazione culturale e Banca del Tempo “l’idea” di Ovada festeggerà con la popolazione i suoi vent’anni di attività nel territorio e farà conoscere le molteplici iniziative.

Il nuovo direttivo,  per il biennio 2017 e 2018 è formato dalla presidente Paola Cannatà, vicepresidente Claudio Repetto, segretario Vincenzo Ferrando, responsabili Francesca Conti Rivoire, Ernesto Gozzi. “Sarà una panoramica delle conoscenze, che ognuno di noi possiede e che la Bdt invita a valorizzare e condividere”, dicono gli organizzatori. L’esposizione delle attività e dei lavori svolti dai gruppi tematici in sintonia con il Comune va dal corso [email protected] a Inglese Insieme, Arteinsiemea Maglia che Passione, Scrittura Creativa, Taglio e cucito, Gruppo informatica, Ovada Meteo.

Durante la festa oggi, giovedì 25 maggio alle 21, promossa dal Gruppo Informatica, si svolgerà la serata “False mail e fake news, come riconoscerle”.

Per i Venerdì dell’Idea domani alla stessa ora è in programma “Tiziano firma il Calendario Pirelli del 1538”, dove Marco Ferrando proporrà un’analisi insolita del famoso dipinto “La venere di Urbino”. Sabato 27 maggio alle 21 “Cantautori a richiesta” con Fabio Casanova e brindisi finale il 29 maggio alle 18.