Quattro i Comuni al voto domani, 10 giugno, fra Novese e Tortonese, per il rinnovo del sindaco e del Consiglio comunale. Si vota dalle 7 alle 23, poi il via allo spoglio. CASSANO SPINOLA. Il paese più popoloso è Cassano Spinola che, rispetto al 2014, anno delle ultime consultazioni amministrative, vedrà votare per la prima volta anche gli aventi diritto di Gavazzana, per via della contestata fusione scattata a gennaio. In totale, il nuovo Comune, denominato sempre Cassano Spinola, conta ora 1.965 abitanti.

Sandro Busseti

Il voto amministrativo sarà ovviamente valido ma a ottobre, quando il Tar discuterà il ricorso del comitato di Gavazzana contro la fusione, tutto potrebbe essere rimesso in discussione. Tre le liste che si contenderanno il consenso di cassanesi, vecchi e nuovi. Nella numero 1, “Per un nuovo paese”, che propone come sindaco Sandro Busseti, 69 anni, pensionato, ci sono alcuni ex amministratori di Gavazzana, come l’ultimo sindaco, Claudio Acerbi, e l’ex assessore Renato Bellingeri, oltre che alcuni esponenti della maggioranza uscente. Sulla fusione, però, il programma elettorale non dice praticamente nulla.

Marco Traverso

Punta molto, invece, sull’argomento la lista “Lavoriamo insieme”, guidata dal sindaco uscente, Marco Traverso, 53 anni, avvocato, fra i promotori della fusione, grazie alla quale, si ricorda nel programma, arriveranno cospicui fondi da Regione Stato. Anna Maria Bergo, 71 anni, pensionata, è alla guida della lista numero 3, “Cassano Spinola e Gavazzana insieme”, che fa sua la fusione anche nel nome.

Anna Maria Bergo

La Bergo si candida al ruolo di primo cittadino dopo la sua esperienza in amministrazione tra il 1975 e il 1985, come assessore e come sindaco. La creazione di un unico Comune viene definita dalla lista “un’opportunità di crescita per entrambe le comunità”.

ALLUVIONI-PIOVERA. Il secondo Comune per popolazione è Alluvioni-Piovera, anch’esso nato dalla fusione di due Comuni, Alluvioni Cambiò e Piovera. Anche qui tre candidati.

Giuseppe Betti

Sono Giuseppe Francesco Betti, 65 anni, consulente aziendale, ex sindaco di Alluvioni Cambiò, con la lista “Più forti insieme”, nella quale figurano anche l’ex primo cittadino di Piovera, Enrico Boccaleri, 45 anni, e l’ex vice sindaco dello stesso paese, Marta Gilardenghi, 66 anni, insegnante in pensione.

Claudio Ferro

Claudio Ferro, 65 anni, pensionato ex dipendente del Ministero del Lavoro, consigliere di minoranza a Piovera, guida invece la lista “Insieme per Alluvioni, Grava, Piovera”.

Francesco Bologna

Francesco Bologna, 68 anni, agricoltore, vuole diventare sindaco con la lista “Insieme per migliorare”.

Anna Fantato

MOLINO DEI TORTI. L’altro Comune del Tortonese al voto è Molino dei Torti (653 residenti), con due candidati sindaci “indigeni” e un “foresto”. Chiede la conferma il sindaco uscente Anna Fantato, 58 anni, con la lista “Molino la nostra terra”, dopo cinque anni non facili per via del progetto di ampliamento della discarica di rifiuti di località Cinquini.

Paolo Semino

Ciononostante, nel suo programma punta, fra l’altro, a garantire la dovuta attenzione alle problematiche ambientali. Il suo avversario principale sarà Paolo Semino, detto “Paolino”, 72 anni, titolare di un’agenzia pratiche auto in pensione, con la lista “Insieme per Molino”.

Paolo Sbiglio

Il suo slogan è “Basta con le promesse non mantenute, fermiamo il declino di Molino dei Torti!” e si propone, fra l’altro, di impedire nuove discariche o ampliamenti e tutelare il territorio.

Terzo incomodo, Paolo Sbiglio, 62 anni, edile, di Coniolo, che si presenta con la lista di estrema destra targata CasaPound e propone un programma caratterizzato da provvedimenti riferiti a casa, lavoro, esenzioni, asili, che privilegino chi risiede da più tempo nel territorio.

Lucio Bevilacqua

FRANCAVILLA BISIO. In riva al Lemme si vota a Francavila Bisio (518 abitanti), con un esito scontato, poiché la lista “Idee in Comune” è l’unica a essersi presentata. Il paese sarà quindi amministrato in continuità con la maggioranza uscente, ma in lizza ci sono ben pochi amministratori uscenti: il vicesindaco Lucio Bevilacqua, 48 anni, candidato sindaco, e il primo cittadino Francesco Berta, e i consiglieri Tiziana Rodano e Gianluca Farruggia.

Oltretutto, la metà del prossimo Consiglio comunale sarà composto da donne. Il programma proposto agli elettori porterà avanti i progetti avviati negli ultimi cinque anni. Fra questi, la conclusione dei lavori iniziati per la creazione di uno spazio per i giovani nell’oratorio del paese, in collaborazione con il gruppo dei volontari che gestiscono la chiesa parrocchiale.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe manifestazioni del weekend nel Tortonese
Articolo successivoIncidente sul lavoro alla Sli. Prima le esequie di Davide poi lo sciopero per la sicurezza