Due società salvano 160 posti di lavoro

0
2009
PSS Pozzolo

A un anno dal fallimento della Paglieri Sell System di Pozzolo, le due società che si sono insediate, la DPV Flex e la PSS Distribuzione, hanno salvato 160 posti di lavoro. Questo è il primo importante bilanci, atteso dai dipendenti, la maggior parte dei quali risiede sul territorio novese.

Il personale già licenziato da Paglieri SS è stato quasi tutto riassorbito dalle nuove realtà aziendali.

La PSS Distribuzione srl, del gruppo francese ABC, ha rilevato i prodotti della Paglieri SS e continua a distribuire sul mercato italiano alcuni dei marchi storici, quali Miss Broadway (make up), Beauty Fantasy (accessori capelli), HQ minidose, Omnia botanica e Apoteke parafarmacia.

La DPV FLEX srl, fa capo al gruppo torinese DPV che è la più grande società italiana di marketing operativo e a Pozzolo ha rilevato il ramo logistica e merchandising.

Alcuni dei lavoratori inizialmente non assorbiti e posti in mobilità, sono stati ora riassunti, come previsto dall’accordo sindacale.

Oggi PSS Distribuzione conta una trentina di addetti, oltre a tutta la forza vendita della società rilevata, mentre DPV FLEX occupa 130 persone, di cui 55 nello stabilimento di Pozzolo e i restanti impegnati come merchandiser sul territorio nazionale.

“Il primo anno di attività è stato un periodo di rilancio e recupero per entrambe le società – spiega Gianfilippo Casanova, vicedirettore di DPV- necessario per riprendere le quote di mercato che erano state perse e per acquisire nuovi clienti. Un anno impegnativo, durante il quale sono stati lanciati nuovi prodotti e sviluppati nuovi progetti. DPV FLEX è la struttura in grado di offrire un servizio “end to end”, dal ricevimento merci alla preparazione ordini siano alla consegna in migliaia di ipermercati e supermercati in tutta Italia. Un servizio che viene messo a disposizione, oltre che di PSS Distribuzione, anche di altri importanti clienti che hanno a Pozzolo i loro prodotti destinati alla grande distribuzione: la multinazionale Johnson, Cellular Line (accessori telefonia), Salmoiraghi e Viganò (occhiali) fino ad arrivare ai prodotti a marchio privato di CONAD. Il nostro sforzo per il consolidamento e lo sviluppo  dell’occupazione nel sito di Pozzolo è ora quello di attrarre nuovi clienti che utilizzino la logistica e il merchandising della nostra società, dando nuova vita alla felice intuizione di Nini Paglieri (il fondatore della società rilevata da DPV) che è all’origine di una formula distributiva che ha ancora un valore innovativo sul mercato”-.

Unica nota ancora dolente per i lavoratori, riguarda ancora il fallimento della Paglieri SS la cui procedura non è ancora ufficialmente chiusa. Pertanto molti dipendenti attendono il saldo della liquidazione non versata.