Gli appuntamenti del fine settimana a Tortona e dintorni

0
821

TORTONA

Dal 23 febbraio al 1 marzo, al Megaplex Stardust, per il Circolo del Cinema, «Beata ignoranza», regia di Massimiliano Bruno; «The Great Wall», di Zhang Yimou; e «Jackie» di Pablo Larrain.

Venerdì 24 febbraio, alle 21,15, al Teatro Civico, la stagione degli Amici della musica prosegue con Andrea Bacchetti al pianoforte e il Quintetto d’archi del Teatro Regio di Torino che eseguirano i due concerti da camera di Mozart per pianoforte e orchestra n. 14 K449 e n. 22 K482. Info e prenotazioni al Teatro Civico, 0131.820195; la biglietteria è aperta da martedì a venerdì dalle 16 alle 19.

Venerdì 24 febbraio, alle 15,15, nella sala della Fondazione CRT, conferenza Unitrè sul tema «La presenza e il ruolo della religione nella società italiana contemporanea», relatore il professor Natale Spineto. Il punto di vista di un accademico laico sugli spazi della religione in una società dominata dalla scienza e dalla finanza.

Venerdì 24 febbraio, alle 17,30, nel Ridotto del Teatro civico, nell’ambito delle iniziative collaterali alla mostra «Quando il Grosso era una moneta e la cassa era una banca», secondo incontro sul tema “Moneta, risparmio e credito. Il senso sociale dell’attività finanziaria“. Interverrà il vescovo di Tortona, monsignor Vittorio Viola, con una riflessione sull’Esortazione Apostolica. Seguirà una visita guidata alla mostra, di cui una parte si può vedere nelle sale del museo diocesano di arte sacra, in via Seminario.

Venerdì 24 febbraio, alle 21, al Ristò del centro commerciale Oasi, spettacolo di teatro comico dialettale de “I Suroti” con la partecipazione de “I Cantur di Montemarzino”. Info: 0383.813175.

Sabato 25 febbraio, alle 17, alla biblioteca civica di Tortona, Natale Panaro presenta «Maschere dal mondo», un viaggio attraverso immagini provenienti da culture diverse. Dall’antichità ad oggi, dall’Europa all’Oceania, un’esplorazione nel mondo affascinante della maschera attraverso un ricco materiale illustrativo.

Sabato 25 febbraio, dalle 15 in poi, in piazza Malaspina, il Gruppo Scout Tortona 1 organizza «Scout per un giorno»: attività in stile scout rivolte a tutti, grandi e piccoli, per vivere l’esperienza dell’”esplorazione” di chi e di ciò che ci circonda. La giornata si concluderà allo Chalet Castello alle 21 per assistere allo spettacolo autoprodotto dai ragazzi del Reparto Sirio Orione «Atlas negli occhi di chi guarda». Ingresso a offerta libera.

Fino al 12 marzo, a Palazzo Guidobono, è allestita la mostra “Quando il Grosso era una moneta“, che documenta l’evoluzione della moneta, del risparmio e del credito nel territorio dall’antichità ai tempi attuali. E’ il quarto appuntamento della serie “Documenti di storia tortonese” che punta a riscoprire e a valorizzare la storia ultra secolare della città. Sarà possibile visitarla nei seguenti orari: giovedì e venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 16 alle 19. Ingresso libero.

– In corso Leoniero, di fianco a piazza Duomo, è aperta la Pinacoteca della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona dedicata al Divisionismo con le opere di 37 artisti italiani fra cui Pellizza da Volpedo, Barabino, Morbelli, Balla, Segantini, Boccioni e molti altri. Ingresso libero. Orario: sabato e domenica, 15 – 19. Per informazioni, prenotazioni e visite guidate: 0131 822965 – [email protected]

– Nelle sale della biblioteca civica è allestita la mostra dedicata all’architetto milanese Guido Frette (Viareggio 1901- Milano 1984), autore, fra le altre cose, di una casa in collina a Vho, della Casa Littoria e di alcuni progetti, non realizzati, per lo Chalet Castello. Frette è stato fra i fondatori nel 1926 del “Gruppo 7”, creato, appunto, da 7 giovani architetti: un collettivo di professionisti che si proponeva di rinnovare il pensiero architettonico corrente, dando un taglio netto con l’Ottocento, dettando nuovi principi per un’architettura che si rifaceva al movimento moderno in Europa, ispirandosi a Le Corbusier, Gropius e Mies Van Der Rohe. La mostra che vedrà la partecipazione dei curatori e dell’architetto Franca Petocchi, autrice della tesi “Testimonianza di un moderno: Guido Frette architetto del Gruppo 7”, che ha avuto modo di conoscere ed intervistare Frette, sarà visitabile sino al 25 febbraio con il seguente orario: da martedì a venerdì 9,30-12,30 e 15-18. Sabato 15-18.

CASASCO. Sabato 25 febbraio, alle 21, all’osservatorio astronomico naturalistico di Casasco, conferenza dedicata ai fenomeni celesti visibili nel mese di marzo. L’appuntamento si ripeterà ogni ultimo sabato del mese con via via nuovi fenomeni astronomici. Al termine della conferenza l’osservazione del cielo al telescopio permetterà di vedere nel dettaglio gli oggetti celesti non visibili ad occhio nudo. In caso di maltempo le osservazioni saranno sostituite dalle proiezioni di immagini astronomiche riprese dall’osservatorio.