I residenti premiano il verde e i servizi, resistono al traffico

0
597
Ovada, via Cairoli

Con 802 residenti è Corso Saracco la via più popolosa di Ovada. Un primato non da poco, in un comune di 11.399 abitanti, che rispetto al 2017 ha perso 89 residenti. Nella graduatoria delle vie più movimentate ci sono Corso Italia con 601 abitanti e via Galliera, la via delle scuole con circa 400 residenti, così via Carducci. Fra le vie del centro urbano la più trafficata è via Gramsci, resistono ai camion 275 abitanti. Lo stesso si può dire dei 241 in via Voltri e 261 in via Molare, 191 abitanti in via Novi più 92 in strada Tagliolo, oltre a via Lung’Orba Mazzini e via Martiri della Libertà, dove si contano oltre 160 unità. Gli abitanti premiano le case nel verde, 266 ovadesi in via Sant’Evasio, 185 in strada Cappellette. In via Vecchia Costa ci sono ben 222 residenti, più numerosi che nella frazione Costa d’Ovada, 181. Altri 154 abitanti si annoverano nella strada della Leonessa, mentre in strada Grillano i residenti sono 172, appena 49 nella frazione. In strada San Lorenzo sono 67 gli abitanti e 18 nel gruppo di case, a cui si arriva attraverso via Rocca Grimalda con 81 abitanti. In regione Carlovini intermedia tra l’Ospedale e il Centro sportivo Geirino si contano 31 unità. Nella frazione Gnocchetto, un tempo paese strategico di confine ed oggi sobborgo senza ufficio postale, gli abitanti rimasti sono 36 più 7 in via Ciutti.

Chi viaggia per lavoro si orienta anche in base ai trasporti, 134 abitanti in piazza della stazione, 94 nel viale della stazione e 181 nella vicina via Rebba. In piazza XX Settembre, davanti al capolinea della Saamo i residenti sono 106, mentre in via Cairoli, la via dello shopping si fermano a 98, a 81 in piazza Mazzini. Nel centro storico la via più popolosa è via San Paolo con 188 abitanti e 23 in piazza San Domenico. Nel quartiere antico della Voltegna circa 60 unità, 46 in piazza Garibaldi. In via Bisagno, la via delle case popolari i residenti sono 41, appena 17 in piazza Assunta, 11 in vico Stura e già 3 nuovi residenti nel rinato quartiere delle Aie.

Per incentivare nuovi residenti l’amministrazione comunale punta sul mantenimento dei servizi, sostiene il commercio con iniziative partecipate, anche di valorizzazione del territorio e tenta soluzioni per alleggerire il traffico pesante.