Covid-19. Aumentano le guarigioni ma non si arrestano i contagi

    Bollettino aggiornato alle 19 di domenica 29 marzo

    0
    1086

    Come già annunciato ieri, da oggi la Regione Piemonte dirama i dati relativi al Coronavisrus una sola volta al giorno.

    La buona notizia che emerge dal bollettino delle 19, è che aumentano le persone guarite, purtroppo si segnalano nuovi decessi e nuovi contagi. Il picco dell’epidemia, come spiegano i virologi non è ancora arrivato, ma le misure restrittive adottate dal Governo venti giorni fa, avranno effetto reale la prossima settimana. Ora il nostro dovere è rimanere a casa per evitare nuovi contagi, solo seguendo le normative possiamo sconfiggere questo nemico terribile che sta sconvolgendo le nostre vite. Ci sono ancora tante persone che non hanno capito l’importanza di queste misure, che vanno a fare la spesa ogni giorno, fregandosene delle raccomandazioni, persone che pensano sia sufficiente esibire una motivazione alle Forze dell’ordine, con un’autocertifcazione, per poter continuare le loro abitudini. Egoismi assurdi. Queste persone non capiscono che stanno facendo del male a se stesse e agli altri. A tutti noi piacerebbe ritornare alla normalità ma per ora non è possibile. Finirà.

    Ecco il bollettino aggiornato.

    Iniziamo con la buona notizia. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che il numero complessivo di pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, è salito a 75 (+21 rispetto a ieri), cosi suddiviso su base provinciale: 5 in provincia di Alessandria, 10 in provincia di Asti, 1 in provincia di Biella, 11 in provincia di Cuneo, 7 in provincia di Novara, 26 in provincia di Torino, 9 in provincia di Vercelli, 3 nel Verbano-Cusio-Ossola, 3 provenienti da altre regioni. Altri 212 sono “in via di guarigione”, cioè risultati negativi al primo tampone di verifica dopo la malattia e attendono ora l’esito del secondo.

    Sono ancora alti i decessi  di persone positive al test del “Coronavirus Covid-19”,  oggi sono morte 72 persone, 13 in più di ieri:  14 in provincia di Alessandria, 2 in provincia di Asti, 4 in provincia di Biella, 9 in provincia di Cuneo, 10 in provincia di Novara, 23 in provincia di Torino, 4 in provincia di Vercelli, 4 nel Verbano-Cusio-Ossola, 2 provenienti da fuori regione.

    Il totale complessivo è ora di 734 deceduti dall’inizio dell’epidemia, così suddivisi su base provinciale: 155 ad Alessandria, 32 ad Asti, 68 a Biella, 50 a Cuneo, 103 a Novara, 236 a Torino, 32 a Vercelli, 45 nel Verbano-Cusio-Ossola, 13 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

    A Tortona le salme vengono messe in un container refrigerato in attesa di essere portate al crematorio o tumulate nei loculi. Per questi nostri morti è impossibile essere sepelliti nella terra. 

     

    Sono 8.461 le persone finora risultate positive al “Coronavirus Covid-19” in Piemonte, 541 in più di ieri: 1.266 in provincia di Alessandria, 385 in provincia di Asti, 467 in provincia di Biella, 613 in provincia di Cuneo, 715 in provincia di Novara, 4.012 in provincia di Torino, 442 in provincia di Vercelli, 363 nel Verbano-Cusio-Ossola, 80 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 118 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 446. I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 24.782, di cui 14.657 risultati negativi.

    I ricoverati in terapia intensiva sono 446.

    I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 24.782, di cui 14.657 risultati negativi.