Le manifestazioni del fine settimana a Tortona e nei dintorni

0
893
Museo Orsi
Il museo delle macchine agricole Orsi aperto per le Giornate di Primavera del FAI

TORTONA

– La stagione concertistica dell’associazione Amici della Musica prosegue venerdì 23 marzo, alle 21,15, al Teatro Civico, con il Trio Smetana, fondato nel 1934, presente a Tortona nel 1988, più volte rinnovato nei componenti sino all’attuale formazione che vede Jitka Cechovà al piano, Jirì Vodicka al violino e Jan Pàlenìcek al violoncello. Durante questa lunga esperienza il Trio Smetana ha portato in Europa le particolari sonorità della musica ceca e di musicisti straordinari come Martinu, Smetana e Dvorak, con riconoscimenti internazionali, oltre a una corposa discografia a testimonianza della validità dei tre solisti e risultato di una lunga consuetudine nella musica d’insieme. Per il ritorno a Tortona il Trio ha preparato un programma di brani celebri come il trio di Haydn «Rondò all’Ongarese» e l’altrettanto conosciuto trio di Mendelssohn. Nella seconda parte, invece, sarà eseguito il trio di Bedrik Smetana. Il 27 gennaio 1988, quando si era esibito la prima volta a Tortona – nella sala giovani del Teatro – a suonare il pianoforte era stato il fondatore Josef Palenicek. Info: 0131.820195; il botteghino del Teatro Civico è aperto dalle 16 alle 19 e a partire da un’ora prima dell’inizio del concerto.

– Per la rassegna «Libri dal Vivo», organizzata dalla biblioteca civica Tommaso de Ocheda, venerdì 23 marzo, alle 17, l’autrice novese Marisa Giacobbe presenterà la sua raccolta di poesie e racconti «Istantanee Ironia e Sentimento», dando lettura, insieme ad Andrea Bobbio, conduttore ed esperto di letteratura di Radio Pnr Tortona, di alcuni dei brani più significativi dell’opera, presente al Salone del Libro di Torino nel 2017.

– Tutelare la dignità nel fine vita tra ragione e sentimento: se ne parlerà con l’Associazione Enrico Cucchi volontari per le cure palliative, venerdì 23 marzo, alle 21, nella sala conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona per illustrare il disegno di legge sul Biotestamento. Si parlerà anche di come prendersi cura della persona malata e della sua famiglia e l’importanza della figura del volontario. Saranno infine comunicate le date del prossimo corso per volontari che inizierà il 10 aprile.

Sabato 24 e domenica 25 marzo (10-12, 15-18), Giornate Fai di Primavera. Grazie all’iniziativa nazionale del FAI, giunta alla 26ª edizione, chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini, archivi storici, oltre 1.000 i luoghi del nostro Paese saranno visitabili a contributo libero. A Tortona si aprirà il Museo delle macchine agricole Orsi. L’area di accoglienza è al livello superiore del complesso museale, vi si accede dall’ingresso principale. L’esposizione permanente si sviluppa nel capannone industriale, già torneria della Ditta “Orsi Pietro e figlio”, caratterizzato da una struttura pilastri-travi reticolari metallici che delimitano tre “navate” principali più una verso il lato nord più bassa e senza finestrature. L’esibizione dei macchinari, tra cui la presenza del primo trattore “testa calda” risalente all’anno 1927, è integrata dall’esposizione di coinvolgenti gigantografie di immagini storiche rivisitate graficamente e da una serie di pannelli illustrativi di diverse tematiche quali: la famiglia Orsi, la Ditta Orsi Pietro & figlio, il contesto socio-economico tortonese tra ‘800 e ‘900, l’industria delle macchine agricole a Tortona, la lavorazione del terreno, l’aratro, le locomobili a vapore, i trattori a testa calda, la mietitura e la trebbiatura. Ingresso 3 euro. Visite guidate con gli apprendisti ciceroni del liceo Peano e dell’istituto Carbone di Tortona.

– Si rinnovano per il terzo anno gli appuntamenti sulla letteratura, nati nel segno della novella rinascimentale del Bandello, e quest’anno dedicato allo sguardo di famosi antichi e moderni sulla civiltà del banchetto e della tavola. Una materia vastissima, tanto da dividere la serie di incontri in due parti. La prima, a cura di Ugo Rozzo, Giuseppe Polimeni e Giorgio Gatti, si compone di brevi relazioni, rivolte per lo più al tema nell’antichità sino al Cinquecento, che si svolgeranno, sempre nelle giornate di sabato, alle 17, nel Ridotto del Teatro Civico, via Mirabello 3, con il seguente programma: 24 marzo, Monica Graziano: «Cibo degli uomini e pane degli angeli: il Convivio e la Commedia di Dante»; Giuseppe Polimeni: «Il vino di Cisti, i motti di Boccaccio». 7 aprile, Ugo Rozzo: «Il pranzo di nozze sforzesco: Tortona 1489»; Lia Giachero: «Nutrimento per la vista. Il cibo nell’arte dall’antichità al XVI secolo». 14 aprile, Nuccio Lodato: «I menu misteriosi dello schermo (remoti secoli à la carte)». Durante gli incontri le letture delle parti letterarie saranno affidate, volta per volta, a Gino Bartalena, Emiliana Illiani, Loretta Ortolani e Claudio Pirolo.

Domenica 25 marzo, alle 21, al Teatro Civico di Tortona, serata dedicata alla danza con la nuova produzione della MM Contemporary Dance Company che porta in scena una rivisitazione di due titoli tratti dal repertorio di balletto del ‘900, entrambi messi in scena a Parigi, agli inizi del secolo, dai Ballets Russes di Diaghilev: «Le Silfidi» con la coreografia, luci e costumi di Gustavo Ramirez Sansano e Michele Merola su musica di Chopin, e «Pulcinella», di Michele Merola su musiche di Stravinskij e Stefano Corrias. Info biglietti: 0131.820195.

Lunedì 26 marzo, alle 15,15, nella sala convegni della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, conferenza Unitrè su «Tortona, il Gran Bar Italia e tanti personaggi», piccolo varietà dell’Officina del dialetto sulla ricca e variegata umanità della città.

CASTELNUOVO SCRIVIA. E’ aperta anche questo fine settimana la mostra “Parole in Trasformazione” allestita nelle sale del Castello, con il patrocinio del Comune e del Cantiere Cultura. Il progetto nasce dall’idea della curatrice Giovanna Franzin di proporre un percorso espositivo che, oltre a presentare opere visive, ponga all’attenzione del pubblico il lavoro di tre artisti del territorio, legati a vario titolo alla cittadina di Castelnuovo e uniti da passate collaborazioni: il musicista e autore di canzoni Fabrizio Consoli, l’artista visivo Fabrizio Falchetto e il poeta Raffaele Floris. Il filo conduttore è la riflessione su un aspetto fondamentale dell’attività artistica dei tre protagonisti, la “parola”, e su come essa venga declinata nei diversi ambiti utilizzando i linguaggi specifici delle varie forme d’arte. Un’occasione originale in cui vivere un momento culturale di rilievo e conoscere meglio l’impegno di chi con le parole cerca di produrre cultura. Si può visitare venerdì 23 marzo dalle 21 alle 23, sabato 24 e domenica 25 marzo dalle 15 alle 18 e dalle 21 alle 23, con ingresso libero. Domenica 25, alle 16,30, incontro con gli artisti. Ingresso libero. Info: 339-4564676.

SANT’AGATA FOSSILI. Venerdì 23 marzo, alle 21, nella sala consigliare del Comune di Sant’Agata Fossili, si terrà l’incontro per la 3^ tappa de «Fausto Coppi: una storia infinita». Le precedenti “puntate” si sono tenute a Castellania e Carezzano. Argomento di questo terzo appuntamento è «Il Giro d’Italia del 1940» che sarà proposto dallo scrittore Carlo Delfino, il cui racconto sarà intervallato da letture di Gino Bartalena e dalle canzoni sul ciclismo interpretate da Alfio e Giancarla. La 4^ tappa si svolgerà a Costa Vescovato dove verrà rappresentato «Il record dell’ora del 1942».

CASASCO. Sabato 24 marzo, alle 21,30, all’Osservatorio astronomico di Casasco, «Il cielo di aprile», conferenza sui corpi celesti e gli eventi astronomici che si verificheranno durante il prossimo mese. Seguirà l’osservazione guidata del cielo. Ingresso gratuito per i soci (la tessera costa 10 euro) o donazione. Info: 3381219198.

COSTA VESCOVATO. Sabato 24 marzo, alle 16,30, il Rural Film Festival si trasferisce a Valli Unite con la proiezione di «Seed. The untold story», film premiato in vari festival. Ingresso libero. Alle 20,30 cena conviviale in agriturismo a 15 euro. Prenotazioni 0131 838100 o 3421994345.

CASALNOCETO. Domenica 25 marzo, dal mattino e per tutta la giornata, nel centro storico di Casalnoceto, torna l’antica fiera dei “Pôm a möj”, le mele a bagno. In programma: fiera enogastronomica e d’artigianato, mercatino dei prodotti locali; presso lo stand Pro Loco distribuzione pôm a möj, salame, agnolotti, maiale alla griglia, salamelle, frittelle; presso la Confraternita SS Trinità distribuzione pôm a möj; per tutta la giornata musica della tradizione per le vie del paese a cura del Gruppo di Salogni; nel pomeriggio “Around Jazz” quartetto jazz al pozzo di via Roma; dalle 14 “Caccia al Tesoro” per i più giovani tra i banchetti e le vie del paese; esposizione animali da cortile, visita guidata al museo “La Memoria del Passato” e all’Oratorio di San Rocco dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. in caso di maltempo la fiera sarà rinviata al 15 aprile.

VIGUZZOLO. Grazie al coordinamento di Antonella Boveri e delle sue collaboratrici, torna anche quest’anno l’iniziativa benefica legata al ruolo della donna “al centro della salute”. L’appuntamento a Viguzzolo è per domenica 25 marzo: con un sacchetto di patate della ditta Angeleri di Guazzora si potrà sostenere l’Unità di Senologia dell’ospedale di Tortona attraverso l’associazione “Franca Cassola Pasquali”. Il progetto da finanziare riguarda le nuove stanze della Senologia che sono lo spazio in cui le donne trovano come “compagni di viaggio” vari professionisti esperti per accompagnarle nel percorso di cure e di ritorno alla loro vita.

SPINETO SCRIVIA. Domenica 25 marzo, alle 14,30, in piazza, la Pro loco organizza frittelle e pentolaccia.

MONLEALE. Domenica 25 marzo escursione a Monleale Alto «Preludio di Primavera. Il sentiero del sole». Il ritrovo è alle 8,30 al Green Bar di Tortona e alle 9 all’ingresso di Monleale Alto, da dove si partirà con la guida. La partecipazione è libera e gratuita e il percorso è adatto anche ai bambini.