Sabato 17 giugno, alle 21, “The Pucks“, il gruppo teatrale del liceo Peano di Tortona porta in scena Shakespeare nei cortili e nei luoghi più caratteristici di Vho: nove rappresentazioni teatrali itineranti, nell’ambito di «Vho in arte».

Giulia Orsi e Davide Ravetta in Sogno di una notte di mezza estate

Monologhi e brani sono raggruppati sotto il titolo «Tutto il mondo è palcoscenico». La regia è di Francesca Pasino, i testi sono di Sandra Fadel.

Ad interpretare Mercuzio (da Romeo e Giulietta) saranno Federico Rassu nel ruolo di Mercuzio, Raffaello Basiglio (Romeo) e Andrea Sottotetti (Benvoglio); La Balia vede in scena Giulia Bergamini nel ruolo della Balia, Elisabetta Ruffini nel ruolo di Giulietta, e Lia Giachero nel ruolo di Donna Capuleti. Antonio (da Giulio Cesare) sarà interpretato da Andrea Sottotetti, mentre Jacques (da Come vi piace) da Raffaello Basiglio e Desdemona (da Otello) da Giulia Orsi. Piramo e Tisbe (da Sogno di una notte di mezza estate) saranno interpretati da Davide Ravetta (Piramo), Raffaello Basiglio nel ruolo di Tisbe (comico, perchè Tisbe è una donna), Elisabetta Ruffini (il Muro), Camilla Mignone (il Chiaro di Luna) e Lia Giachero (il Leone), mentre per Titania e Nick ci saranno Davide Ravetta (Nick), Giulia Orsi (Titania), Camilla Mignone e Matilde Lugano nel ruolo delle fate. Lady Macbeth sarà Francesca Pasino.

Elisabetta Ruffini

Accompagnerà gli spettatori come un capocomico all’antica Dimitri Depaoli, attore dell’Akeron Teatro e Giorni Alterni, che da tempo collabora con Francesca Pasino.

«Sandra Fadel ha ideato il progetto e si occupa dei costumi, della scelta delle location e ha ideato il percorso circolare – spiega Francesca Pasino -, che inizia e finisce con una fata di diversa natura – la prima è la fata dei sogni, cupa e drammatica, mentre l’ultima è la regina delle fate -; la seconda è una scena comica così come la penultima (Balia e poi Piramo e Tisbe), la terza un monologo maschile e la terzultima un monologo femminile; e al centro il monologo di Jacques che dà titolo allo spettacolo. Lady Macbeth è una sorpresa nel mezzo».

«Vho in arte» è anche artigianato, arte, con i pittori dell’associazione Amici dell’arte di Serravalle, enogastronomia con degustazioni a tema in vari spazi del centro storico, mentre in piazza Corte del Castello si potranno gustare le specialità dell’antica trattoria “Il Lampino” e il gelato del “Mare di Vho”.

L’evento ha il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, della Soms Vhoese e dell’Associazione Amici dell’arte di Serravalle Scrivia.

CONDIVIDI
Articolo precedenteA cena a Capanne di Cosola per la felicità dei bimbi di Bahia
Articolo successivoA Tortona sabato la prima edizione di “Librinfiore”