Sul monte Chiappo per salvare l’Appennino dalle maxi torri eoliche

La Camminata di resistenza al vento organizzata dal Cai il 7 aprile: aquiloni, informazione e musica in vetta.

0
272

Manifestazione a tutela dei crinali appenninici il 7 aprile sul monte Chiappo. Le sezioni del Cai di Novi Ligure e Tortona chiamano a raccolta gli appassionati della montagna e tutti i cittadini che vogliono salvaguardare questi territori nella Camminata di resistenza al vento, organizzata per ribadire l’opposizione alle 20 torri eoliche, alte 200 metri, previste sui versanti delle valli Borbera, Curone e Staffora, tra Albera, Cabella, Fabbrica Curone e Santa Margherita di Staffora. L’iter del progetto presentato dalla 15 Più Energia di Brescia è sospeso fino a metà aprile su richiesta della società per rispondere alla massa di osservazioni contrarie presentata da Regione, Provincia, Comuni e associazioni per via del devastante impatto provocato dall’installazione delle torri e dalle numerose incongruenze del progetto. Il 7 aprile l’appuntamento sarà alle 11 sul monte Chiappo, dove si potranno anche portare degli aquiloni e ci saranno momenti di musica e informazione. La manifestazione è organizzata insieme al Comitato per il territorio delle Quattro Province, che dice: “È importante partecipare numerosi per difendere l’integrità e la biodiversità dei nostri crinali. Nessuna transizione energetica è credibile e possibile se non tutela in primo luogo gli habitat, il paesaggio, la cultura, la storia e l’economia dei territori”.