“Una persona per trent’anni al servizio della comunità gaviese”

Il sindaco Carlo Massa ha ricordato così Elisabetta Capotosto, impiegata del Comune scomparsa improvvisamente ieri a 59 anni. Il Consiglio comunale ha osservato un minuto di silenzio.

0
548

Il Consiglio comunale di Gavi, nella seduta di ieri, 29 luglio, alle 17, ha osservato un minuto di silenzio in ricordo di Elisabetta Capotosto, impiegata del Comune scomparsa improvvisamente poche ore prima. 59 anni, era dipendente dell’ente nell’ufficio Anagrafe – stato civile, come ha ricordato il sindaco, Carlo Massa, “da oltre trent’anni. Elisabetta è sempre stata una persona al servizio della comunità gaviese.

Elisabetta Capotosto (foto da Facebook)

Tutti in paese la conoscevano per il suo ruolo presso l’ufficio comunale”. La donna ieri è stata in servizio in municipio fino a mezzogiorno circa. Quando è uscita è andata a casa del fratello e lì si è sentita male. Il fratello ha chiesto aiuto a Massa, che ha constatato le gravi condizioni di Elisabetta e ha avvertito il 118. Poco tempo dopo l’impiegata è deceduta nell’ospedale di Novi Ligure. Il rosario sarà domani, 31 luglio, alle 20,30 nella chiesa parrocchiale di San Giacomo, dove lunedì mattina si svolgeranno i funerali.