Attraverso Festival. Stefano Mancuso e Mara Redeghieri ospiti a Cascina Moglioni

Sabato 24 luglio al Parco Naturale Capanne di Marcarolo di Bosio

0
214

Nella bellezza dei boschi dell’anfiteatro naturale dell’Ecomuseo di Cascina Moglioni nel Parco Capanne di Marcarolo,  Attraverso Festival insieme all’Ente Aree Protette Appennino Piemontese, propongono, sabato 24 luglio dalle 17 un incontro pubblico con Stefano Mancuso,  professore e botanico di fama mondiale, dal titolo  La città vivente. Stefano Mancuso, direttore del Laboratorio di Neurobiologia Vegetale di Firenze e secondo il New Yorker uno dei World Changers del pianeta, sostiene da tempo che le piante possono insegnarci delle strategie per la modernità. Impegnato a studiare e divulgare una nuova verità sulle piante, creature intelligenti e sensibili, capaci di scegliere, imparare e ricordare, ha pubblicato le sue ricerche in volumi di amplissima diffusione, tradotti in una ventina di lingue, e nel 2018 con Plant revolution, si è aggiudicato il Premio Galileo per la diffusione scientifica.

Al termine Mara Redeghieri, storica cantante degli Ustmamò, in trio elettroacustico, con Nicola Bonacini al contrabbasso, Lorenzo Valdesalici alle chitarre e Stefano Melone a miscelare i suoni, presenta il reading concerto intitolato Futura Umanità. Canti e poesie di Libertà e Rivolta, un inno alla libertà e alla resistenza senza tempo in cui l’artista propone assieme a brani del suo ultimo lavoro discografico, canti di rivolta partigiani e anarchici, scritti e poesie che narrano attraverso un parallelo netto e coerente, la identica disperazione e tribolazione dei poveri e degli oppressi.

Al pubblico si ricorda che lo spettacolo avrà inizio alle 17.00 e, viste le procedure di autocertificazione e assegnazione dei posti con garanzia di distanziamento, è consigliato di arrivare con anticipo. L’area spettacoli apre alle 16.30. I biglietti per gli spettacoli si possono acquistare tramite il circuito www.mailticket.it  Ingresso 13 euro; 10 euro per i residenti dei comuni del Parco.