Elezioni comunali. Solo in tre Comuni della Val Borbera si può scegliere il sindaco.

    Cinque sindaci uscenti su otto non hanno un competitor. Sfide a Cabella, Rocchetta e Vignole.

    0
    339
    Val Borbera - Foto Adriano Giraudo

    Strane elezioni comunali quest’anno in Val Borbera, solo in tre Comuni ci sarà un confronto, già perché solo in tre Comuni si potrà scegliere il proprio sindaco. Cominciamo con Cabella Ligure, il paese più popoloso dell’Alta Valle. Qui il sindaco uscente (o per chi lo preferisce la sindaca) Roberta Daglio ha accolto con entusiasmo la sfida lanciatale da Marco Biglieri.

    A sostegno della lista “Bene in Comune” di Roberta Daglio partecipano (in ordine alfabetico): Roberto Bava, Livio Biglieri, Irene Bisceglia, Enrico Demergasso, Vittorio Demicheli, Mario Ferrrotti, Roberto Pintabona, Nicola Razzini, Andrea Repetti, Paola Repetti.

    Cabella e le sue frazioni è la lista del candidato Marco Biglieri. Con lui ad aspirare alla carica di consiglieri sono: Biglieri Domenico, Bottaro Barbara, Daglio Franco, Garibaldi Marco Manlio Connell, Gizzi Carlo, Grugno Luca, Impelizzieri Flavia, Raddavero Simona, Sinibaldi Federica, Sinibaldi Ilaria.

    Il secondo comune valborberino dove ci sarà un confronto è Rocchetta Ligure.

    I due candidati che si contendono Palazzo Spinola sono gli stessi di cinque anni fa: il sindaco uscente, Fabio Cogo e  Anna Luisa Fiori, che in Val Borbera tutti chiamano “professoressa Annalisa” per aver insegnato a tanti studenti del novese.  Nella sua lista “Uniti per il territorio” troviamo: Valeria Bruno, Valeria Sharon Cabiati, Mandina Cogo, Silvia Maria Corana, Luciana Marcenaro, Andrea Claudio Miotti, Teresa Tacchella, Domenico Teodorici.

    Nella lista Noi per voi di Fabio Cogo troviamo candidati già presenti in consiglio comunale: Bava Luigi. Cogo Giulio Vittorio, Fiori Andrea, Marciano Diego, Poggi Renzo, Ponte Mauro, Sobrero Domenico, Tavella Fabrizio, Traverso Marta, Vinci Sara.

    Scendendo in Bassa Valle, a Vignole Borbera, Manuel Mocchin con la sua lista che non a caso si chiama “Giovani per Vignole”, vista l’età dei partecipanti, alcuni da poco maggiorenni, sfida il sindaco uscente Giuseppe Teti.

    In lista con Mocchin ci sono: Nicolò Alberobello, Lorenzo Allegrotti, Valentina Cambrea, Alessia Chinotto, Lorenzo Dal Bo, Tommaso Fulcini detto Fulci, Veronica Laganà, Mriam Malera, Stefano Guadraroli, Caterina Giovanna Maria Sambin detta Cate.

    Vignole obiettivo comune è il nome della lista di Giuseppe Teti. Ad accompagnarlo in questa nuova elezione per la guida del Comune ci sono riconferme e nuovi nomi: Piera Ardizzi, Alessandro Bagnasco, Ornella Calandra, Giulia Daglio, Francesco Fotia, Martina Graffione, Edoardo Mascia, Fabio Sarzo. Susan Lesley Thomas, Sabina Ziello.