Il “monello” di Cantalupo chiede scusa e promette: “Non lo farò più”.

0
1103

Era un po’ brillo e l’esuberanza giovanile ha fatto il resto, ma l’importante è che il ragazzo che l’altra sera  ha rovinato le installazione che i commercianti avevano affisso per  colorare il paese in occasione di due eventi sul territorio, si è reso conto di non aver fatto una bella azione e ha chiesto scusa.

Il messaggio che gli esercenti avevano affisso nel luogo del “misfatto” e che noi ieri pomeriggio abbiamo pubblicato, è arrivato certamente al suo cuore, e il ragazzo si è scusato con il gruppo, ma non solo, si è anche proposto come aiuto per realizzare le prossime installazioni.

Ci ha chiesto scusa  – hanno detto i commercianti – e, per il prossimo lavoro sarà  con noi ad aiutarci, sicuramente lo metteremo ai lavori forzati”, dicono sorridendo e aggiungono, rivolgendosi direttamente al giovane. “Ti perdoniamo, ma ci piacerebbe ugualmente prenderti a calci nel c..o, ma chiudiao questa parentesi.  Non farlo più, testina”.

Comunque il fatto che ha avuto il coraggio di ammettere l’errore ed essere pronto ad espiarlo, fa di lui un ragazzo onesto e questo, gli va riconosciuto.